Passa ai contenuti principali

Triddhi con brodo di tacchino

Triddhi con brodo di tacchino 

Un piatto tipico del barese che si usa portare a tavola soprattutto il giorno di Natale e che ho preparato per la prima volta in occasione dell'appuntamento di questo mese della rubrica de L'Italia nel piatto che ha come tema "Animali da cortile", ricette tipiche a base di polli, galline, conigli, tacchini, piccioni, anatre, oche, quaglie!   

 

Il tacchino lesso è un piatto dietetico, più leggero e digeribile rispetto alla carne bovina lessa, ma non per questo meno saporito e gustoso. Contiene molte proteine e non ha molto grasso.

Abbastanza versatile, il tacchino lo possiamo gustare arrosto con patate, in ricche isalate, se ne possono fare cotolette, oppure a spezzatino, ivoltini di tacchino, hamburger. 


Triddhi

I Triddhi sono stati una vera sorpresa, una pasta fresca di semola di grano duro, scoperta grazie ad Alessandra del blog "I sognatori di Cucina e nuvole" e che ringrazio, a questo link Triddhi baresi trovate il video dove vi spiega bene come fare questa pastina, facile da realizzare, solo un po' di pazienza per pizzicare la sfoglia per formare tanti pezzettini di pasta a forma irregolare.   











Ingredienti per il brodo di tacchino:

900 g. circa di coscia di tacchino                                                                               

4 patate piccole

4 carote

2 gambi di sedano

1 cipolla

qualche pomodorino ciliegino

sale 

q.b. di acqua

Procedimento per il brodo di tacchino:

  • Lavare la coscia di tacchino (fate eliminare la pelle quando comprate il tacchin) sotto acqua corrente e metterla poi in una pentola, aggiungere q.b. di acqua che servirà anche per cuocere i triddhi, portare sul fuoco, eventualmente schiumare.
  • Aggiungere poi i pomodorini tagliuzzati, le patate, le carote, i gambi di sedano, la cipolla precedentemente puliti e lavati, salare, coprire e portare a cottura.
  • Filtrare il brodo che servirà per cuocere i triddhi
  • Io ho usato la pentola a pressione e in meno di un'ora il tacchino era cotto, se si usa la pentola normale ovviamente i tempi si allungheranno un po'. 
Ingredienti per i triddhi:

300 g. di semola di grano duro

1 mazzetto di prezzemolo

2 uova 

q.b. di sale fino

q.b. di brodo tiepido

Procedimento per i triddhi:
  • In una coppa versare la semola a fontana, al centro le uova, il prezzemolo tritato, il sale e cominciare ad amalgamare gli ingrendienti aggiungendo un po' di brodo di tacchino filtrato quanto basta a rendere l'impasto  morbido da poterlo lavorare.
  • Trasferire l'impasto sulla spianatoia e lavorarlo bene, stenderlo poi in una sfoglia sottile con il mattarello e far asciugare un po'.
  • Poi si può procedere a formare i triddhi pizzicando la sfoglia e creando  pezzettini di pasta che avranno una forma irregolare e mettere ancora ad asciugare.

Qui di seguito trovate le proposte delle altre rappresentanti regionali:

Lombardia: Cosce di pollo con pancetta al marsala - “giambonitt de pollaster”
https://www.pensieriepasticci.it/2022/04/cosce-di-pollo-con-pancetta-al-marsala-giambonitt-de-pollaster.html
Trentino-Alto Adige: Cosciotto di coniglio ripieno di funghi con polenta
https://profumiecolori.blogspot.com/2022/04/cosciotto-di-coniglio-ripieno-di-funghi.html
Veneto: Coniglio in salsa agrodolce della Val Leogra https://www.ilfiordicappero.com/2022/04/coniglio-in-salsa-agrodolce.html
Basilicata: Pollo con peperoni alla lucana https://www.quellalucinanellacucina.it/pollo-con-peperoni/




Commenti

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Merluzzo in brodetto

Ciao a tutte carissime amiche...! Stamattina qui ...diluvio e temporali...beh....mi sa che la primavera ce la scorderemo...arriveremo all'improvviso in piena estate....siiiiii!!!  e questo cimurro e tosse che mi perseguita ancora, anche se oggi va meglio!!! vabbè resisteremo! Oggi sono contenta perchè ho dato un piccolissimo contributo per una grandissima causa...finalmente mi è arrivato il bellissimo libro di ricette...I-Kitchen, che avevo prenotato qui , scritto da tanti di voi blogger...e a cura della grande Patrizia Bosso, che con tanto amore....pazienza e solidarità ha dedicato ai bimbi e ai ragazzi della Gulliver di Rocchetta Vara, una casa famiglia distrutta da questa tragedia! Ricordate? ...Il 25 ottobre 2011 una pioggia violenta e interminabile flagella l'estremo Levante della Riviera Ligure.Una valanga di acqua e fango si abbatte anche sulla valle di Vara, travolgendo tutto, portando via con sè vite umane, distruggendo abitazioni, inghiottendo oggetti, ricordi, si

La Faldacchea di Turi

In Puglia , l'organizzazione del  matrimonio è ancora, per la maggior parte delle coppie, un rito al quale fa sempre piacere dedicarsi!  Imprescindibile per il giorno più bello, il giorno del " Si, lo voglio "! "Paese che vai...usanze che trovi", e questo detto vale anche per la cerimonia dei matrimoni pugliesi, piccoli dettagli e piccole tradizioni che si differenziano da paese a paese e che si tramandano da generazioni!  La promessa di matrimonio, l'abito  della sposa che in alcuni paesi viene donato dalla suocera, mentre la mamma della sposa regala la camicia con eventuali bottoni gemelli al futuro sposo, e poi scegliere le partecipazioni e gli inviti per la chiesa e il ricevimento, gli addobbi floreali, la scelta dei testimoni, le fedi, la location per la festa, le bomboniere, la musica, i pranzi e le cene (spesso interminabili) con il cibo che circola attorno al rituale e con la cucina tipica pugliese che la fa da padrona!  Oggi la Puglia

Zuppa di pesce in bianco (Ciambotto in bianco)

Buon anno! Da oggi riparte la rubrica de L'Italia nel piatto che per questo appuntamento di gennaio ha pensato ad un tema ideale per questo periodo. Durante le feste di Natale e Capodanno, fra aperitivi, pranzi e cene, si sa, ne approfittiamo per fare grandi scorpacciate delle delizie tipiche delle feste, ma ora è giunto il momento di dedicarci a piatti più leggeri per una maggiore assimilazione del cibo e per farci sentire più in forma. Il  tema di oggi è appunto: " Zuppe e minestre...dopo le feste ", piatti leggeri e poco dispendiosi della cucina di tutti i giorni! Un piatto leggero per eccellenza è la " zuppa di pesce in bianco ", un piatto saporito che ci