Passa ai contenuti principali

Post

Cavolo verde stufato

Cavolo verde stufato,saporitissimo piatto tipico del periodo autunno-invernale, una ricetta semplice, facile, veloce e ricca di gusto.Un piatto che, accompagnato da ottimo pane casereccio tipo quello di Altamura, trasforma benissimo un pranzo o una cena in un pasto completo.E' questa la mia proposta pugliese per il tema mensile "Mangiamo frutta e verdura di stagione?" de L'Italia nel piatto. Cavolo verde stufatoI cavoli, nella cucina pugliese, li troviamo anche come primo piatto abbinati alle famose orecchiette, oppure ottimi fritti, oltre che stufati con le olive!
Il cavolfiore verde  ha la "testa" medio grossa, compatta, pesante e di un colore verde brillante. Le piante sono vigorose, uniformi e coprono le teste proteggendole dal freddo, hanno un sapore eccellente.
E che dire del valore biologico e delle virtù terapeutiche di questo ortaggio? Cento grammi di cavolo assicurano all'organismo circa 36 calorie tra glicidi, proteine e zuccheri. Fra le vitami…
Post recenti

Pomodori scattarisciati

I "Pomodori scattarisciati" o scattati, un piatto semplice, facile e gustoso della cucina tipica salentina!
Un tempo era il piatto unico che i contadini consumavano durante la pausa pranzo, accompagnato da pane casereccio  o friselle!
Il termine "scattarisciati" vuol dire "scoppiettati" e "spaccati", i pomodorini vanno messi interi in padella quando l'olio è caldo e quindi si utilizzerà un coperchio poichè cominceranno a scoppiettare e la buccia si spaccherà rilasciando un gustoso sughetto!
I pomodorini che si utilizzano sono quelli "al filo" o "appesi", tipici pomodori pugliesi che si raccolgono a luglio e vengono poi appesi al filo e riposti in luogo asciutto e areato per farli appassire, una tecnica che permette di consumare i pomodori durante tutto l'inverno.
"La'nzerta" è il classico termine dialettale pugliese per indicare appunto i pomodori appesi,
Si possono usare anche altre qualità di pomodori…

Grano alla marinara all'uso di Barletta

Il Grano alla marinara all'uso di Barletta è un piatto tipico pugliese, a base di grano e cozze tarantine.
Profumi e sapori di terra e mare si fondono regalando al palato un gusto davvero speciale!
Un piatto che, se pur con pochi ingredienti, può essere un piatto unico riuscendo a soddisfare a tavola anche il commensale più esigente.

Sopratutto in estate, con il caldo e il desiderio di uscire di casa per trascorrere più tempo all'aria aperta, non si ha tanta voglia di preparare un menù completo da portare a tavola.
Ecco allora che  un "piatto unico estivoè sicuramente perfetto per chi non vuole rinunciare ad un pasto gustoso e completo.

Questo appuntamento mensile della rubrica de L'Italia nel piatto è dedicato appunto al "Piatto unico estivo" per una cena veloce!



Il grano in Puglia

Nelle grandi aree destinatealla semina prospera la cerealicoltura.
Di questa realtà produttiva, una particolare importanza storica, alimentare e gastronomica riveste, in Pu…

Pizzi leccesi

Il cibo di strada più amato dai pugliesi e soprattutto dai baresi è sicuramente la famosa “focaccia”, eccellenza della gastronomia tipica, oltre a panzerotti, sgagliozze e popizze. I “Pizzi leccesi” o pucce alla pizzaiola  sono invece dei piccoli panini molto popolari nel leccese e in tutto il Salento, simili alle classiche pucce con la differenza dell’impasto arricchito di verdure oltre che dalle tipiche olive nere “Celline” come le classiche pucce. Passeggiando per le vie cittadine si resta estasiati dal profumo emanato dai tanti panifici che sfornano pizzi oltre ad altri prodotti da forno! Impossibile non fermarsi a gustare queste specialità!
I Pizzi leccesi o pucce alla pizzaiola

Sono preparati con una pasta lievitata e un condimento a base di cipolle, pomodorini, capperi, olive nere, peperoncino. In origine erano preparati dai contadini per essere consumati durante la pausa del lavoro nei campi, un cibo povero ma ricco di gusto.

Per la rubrica L’Italia nel piatto questo mese vi racco…