giovedì 2 maggio 2019

Polpo arrosto alla graffiodde su crema di sedano e patate con briciole di pomodori secchi

Oggi 2 maggio riparte la rubrica mensile de L'Italia nel piatto con un nuovo tema: "La ricetta perfetta". 
Ingredienti: Territorio, tradizione, creatività.

Ricette creative con un ingrediente, protagonista del piatto, tipico o legato al territorio ed elaborato secondo la propria immaginazione e fantasia, una cucina regionale rivista in chiave moderna ma basata sui prodotti eccellenti che caratterizzano la nostra terra. 
Spesso bastano pochi ed essenziali ingredienti per trasformare un piatto semplice in una meraviglia! 

La mia proposta pugliese per questo appuntamento gastronomico: 

"Polpo arrosto alla graffiodde su crema di sedano e patate con briciole di pomodori secchi"



Per questa ricetta ho individuato subito l'ingrediente principe, "Sua Maestà il Polpo".
Sulla tavola barese il polpo è una vera istituzione, soprattutto se gustato crudo, quelli piccoli di scoglio, freschi, appena pescati e arricciati ad opera d'arte  fino a farli diventare belli croccanti (qui vi riporto il metodo unico che usano i nostri pescatori per arricciarli) sono dei bocconcini da acquolina in bocca! E poi, in umido, arrosto, fritto, lesso con patate, al forno con patate, ad insalata!

Sono partita dal "polpo alla graffiodde", un modo tipico e semplice

martedì 2 aprile 2019

Torta rustica di carciofi

La voglia di stare all'aperto si fa sentire con l'arrivo delle belle giornate, scarponcini, colazione a sacco e...via per le strade di campagne o in riva al mare per godere del sole e dell'aria, anche se ancora tiepida ma piacevole!

Il tema di questo mese de L'Italia nel piatto è appunto: "torte rustiche salate, focacce per una scampagnata primaverile", la ricetta può essere tradizionale o con un prodotto tipico regionale.
La mia proposta per la Puglia è una torta rustica salata tipo crostata a base di carciofi.
Ideale come spezzafame da portare per una gita fuori porta, ma ottima per arricchire un buffet per un evento, come secondo o per una cena frugale. 



La presenza del carciofo in Puglia risale al 1736, quando nel seminario di Otranto (Le) durante il mese di aprile, vennero serviti piatti a base di carciofi.
Fino agli inizi del 1900 il carciofo in Puglia era coltivato solo su pochissimi  fondi di terreno o intorno alle case di campagne, in seguito anche le province di Bari e Lecce erano le zone elencate per la produzione del carciofo.
Ma è dopo la seconda guerra mondiale che alcuni coltivatori di Mola di Bari, grazie alla loro ingegnosità e spirito di iniziativa, favorirono la diffusione del carciofo nelle zone di Brindisi e Foggia. Ad oggi la Puglia rimane una delle regioni con una maggiore produzione di carciofi.

Nella gastronomia pugliese il carciofo la fa da padrone, tantissime sono le ricette a base di questo prodotto, dai primi piatti a base di carciofi, a minestra con i piselli, risotti, tielle al forno di riso carciofi e patate, le frittate, carciofi fritti, oppure ripieni al sugo o al forno con patate, i famosi carciofi sott'olio, pizze rustiche ecc., insomma il carciofo è immancabile sulla tavola pugliese!

   










Ingredienti:

5 carciofi
2 mozzarelle
2 uova
1 spicchio di aglio
olio evo
sale
pepe
grana grattugiato
prezzemolo
vino bianco
limone

Per la sfoglia:

400 g.di farina 00
120 ml. di olio evo
vino bianco q.b.
1 cucchiaino di zucchero
1/2 cucchiaio di sale fino

Procedimento

1) Pulire i carciofi tagliando i gambi, eliminare le foglie esterne più dure e tagliare le punte,  fare a fettine e mettere a bagno per un pò in una coppa piena di acqua acidulata con limone.
2) In un tegame con olio far rosolare appena l'aglio intero, scolare i carciofi e farli saltare con un po' di vino bianco, aggiungere un po' di sale, pepe e prezzemolo tritato, cuocere per  circa 5-6 minuti, coprire e tenere da parte.
3) Preparare la sfoglia al vino. Sulla spianatoia mettere la farina a fontana, al centro olio evo, zucchero e sale, impastare con vino bianco tiepido fino a rendere l'impasto liscio e setoso. Avvolgere la palla dell'impasto con la pellicola e far riposare una mezz'ora circa, è importante questo passaggio, sarà poi più facile stendere la sfoglia.
4) Stendere la sfoglia sottile e ricoprire il fondo di una teglia antiaderente facendo aderire l'impasto anche ai bordi, lasciare un po' di impasto per creare le striscioline tipo crostata.
5) Versare sulla sfoglia i carciofi, le uova sbattute con sale, pepe, grana grattugiato e e le mozzarelle a dadini e terminare con le striscioline di sfoglia tipo crostata.
6) Infornare a 200° per circa 20-30 minuti.



Scopriamo ora le bontà delle altre regioni:

Valle d’Aosta: Tourte aux herbes https://www.acasadivale.it/2019/04/02/tourte-aux-herbes/ Piemonte: La “rustica”, torta piemontese ai formaggi https://zibaldoneculinario.blogspot.com/2019/04/la-rustica-torta-piementese-ai-formaggi.html Lombardia: Costoletta alla Milanese https://www.kucinadikiara.it/2019/04/costoletta-alla-milanese.html Trentino Alto Adige: Smacafam http://www.dolcementeinventando.com/2019/04/smacafam-trentino.html
Friuli-Venezia Giulia: Pinza Triestina
https://www.blogthatsamore.it/2019/04/pinza-triestina.html Veneto: Tortino di spinaci, uvetta e pinoli https://www.ilfiordicappero.com/2019/04/tortino-di-spinaci-uvetta-e-pinoli.html Emilia Romagna: Il bartolaccio di Tredozio https://zibaldoneculinario.blogspot.com/2019/04/il-bartolaccio-di-tredozio.html Liguria: torta di asparagi e patate https://arbanelladibasilico.blogspot.com/2019/04/torta-di-asparagi-e-patate-per-litalia.html
Toscana: Barbotta o barbotla ai fiori di zucca https://acquacottaf.blogspot.com/2019/04/barbotta-o-barbotla-ai-fiori-di-zucca.html Marche: Crescia sfogliata marchigiana http://www.forchettaepennello.com/2019/04/crescia-sfogliata-marchigiana.html Umbria: Schiacciata con la cipolla https://www.dueamicheincucina.it/2019/04/schiacciata-con-la-cipolla.html
Lazio: Fiori di zucca ripieni al forno https://www.merincucina.it/2019/04/fiori-di-zucca-ripieni-al-forno.html
Abruzzo: Soffione Salato https://ilmondodibetty.it/soffione-salato/ Molise: Calzoni con bietola, olive e acciughe https://blog.cookaround.com/gildabias/calzoni-con-bietola-olive-e-acciughe/ Campania: Torta rustica con ricotta e salame https://fusillialtegamino.blogspot.com/2019/04/torta-rustica-con-ricotta-e-salame.html
Puglia: Torta rustica di carciofi https://breakfastdadonaflor.blogspot.com/2019/04/torta-rustica-di-carciofi.html Basilicata: I falagoni lucani http://blog.giallozafferano.it/lalucanaincucina/i-falagoni-lucani/ Calabria: Grupariata. La focaccia rossa calabrese https://ilmondodirina.blogspot.com/2019/04/grupariatala-focaccia-rossa-calabrese.html Sicilia: U' sfinciuni - Lo sfincione palermitano https://www.profumodisicilia.net/2019/04/02/sfincione-palermitano/ Sardegna: Panedda di Oliena https://dolcitentazionidautore.blogspot.com/2019/04/panedda-di-oliena.html

sabato 2 marzo 2019

Pizzo Palumbo

Il "Pizzo palumbo" è un dolce tipico di Lucera, provincia di Foggia, una semplice ciambella profumata al limone e decorata con glassa e confettini colorati.
Per la rubrica de L'Italia nel piatto il tema di marzo è: "Dolce primavera", una torta o un dolce aspettando la primavera. 


Il nome "Pizzo palumbo" o "u pizz palumm" in dialetto, sta  a significare "un pezzo di colomba".
E' nota anche come "ciambella pasquale",  un dolce che si

sabato 2 febbraio 2019

Il gallo di Sant'Oronzo

"Addrhuzzu te Santu Ronzu" (Galletto di Sant'Oronzo)

In occasione della festa patronale di Sant'Oronzo a Lecce, che si celebra il 26 agosto, per tradizione si porta in tavola il "galletto" per onorare la giornata dedicata al santo.

La puntata di oggi de L'Italia nel piatto ha come tema un argomento molto interessante: Il piatto del Santo, ricette tipiche regionali dedicate alla giornata in cui si celebra un Santo!
Per la Puglia ho scelto "Il gallo di Sant'Oronzo", una ricetta semplicissima ma che per tradizione ha un valore simbolico nella cucina salentina!



 Sant'Oronzo

Oronzo nacque 22 anni dopo la nascita di Cristo col nome di Publio a Rudiae, nelle vicinanze di Lecce, da un'antica e nobile famiglia pagana.

La leggenda racconta che un giorno Publioinsieme a Fortunato (suo zio o forse suo nipote, secondo varie versioni), salvò da un naufragio, sulle coste salentine, Giusto di Corinto il quale
era in viaggio verso Roma per consegnare una lettera di San Paolo ai Romani (la famosa "lettera ai Romani"?).

mercoledì 2 gennaio 2019

Zuppa di pesce in bianco (Ciambotto in bianco)

Buon anno!

Da oggi riparte la rubrica de L'Italia nel piatto che per questo appuntamento di gennaio ha pensato ad un tema ideale per questo periodo.
Durante le feste di Natale e Capodanno, fra aperitivi, pranzi e cene, si sa, ne approfittiamo per fare grandi scorpacciate delle delizie tipiche delle feste, ma ora è giunto il momento di dedicarci a piatti più leggeri per una maggiore assimilazione del cibo e per farci sentire più in forma.

Il  tema di oggi è appunto: "Zuppe e minestre...dopo le feste", piatti leggeri e poco dispendiosi della cucina di tutti i giorni!



Un piatto leggero per eccellenza è la "zuppa di pesce in bianco", un piatto saporito che ci

domenica 2 dicembre 2018

Le intorchiate

Un tema dolce e prezioso per questo appuntamento di dicembre de L'Italia nel piatto: Dolcetti e biscotti preziosi!
Preziosi perchè sono perfetti in questo periodo dell'anno, con la magica atmosfera natalizia, da regalare ai nostri cari, un dono fatto con il cuore e che sarà apprezzato da grandi e piccini!

La Puglia vi propone le Intorchiate (o intorcinate)



Le Intorchiate, sono dei biscotti tipici pugliesi, dalla forma intrecciata, quasi a voler ricordare un abbraccio, di tradizione antica e povera. Caratteristica che contraddistingue questi deliziosi biscotti sono

venerdì 2 novembre 2018

CUCINA PUGLIESE: Funghi Cardoncelli con patate al forno



Colori e sapori d'Autunno! Sarà questo il leit motiv che questo mese ci guiderà alla scoperta dei profumi dei piatti tipici regionali de L'Italia nel piatto!
L'atmosfera autunnale ci porta in tavola piatti con colori, profumi e sapori tipici di questo periodo in cui le giornate si accorciano, l'aria comincia a farsi sentire frizzante, pian piano si fa spazio il piacere  del fuoco scoppiettante del camino e si comincia a sentire il bisogno di piatti più caldi e coccolosi!

La mia proposta pugliese, i Funghi Cardoncelli con patate al forno!
Nell'area murgiana il Cardoncello è protagonista sulla tavola autunnale e rientra come ingrediente principale in svariati piatti della tradizione, con le famose orecchiette, con la carne o l'agnello al forno o in umido, con le verdure, fritto, crudo, gratinato, trifolato.


I funghi cardoncelli sono tipici dell'Alta Murgia, uno dei paesaggi più affascinanti e caratteristici della Puglia centrale. L'altopiano delle Murge digrada da un

Polpo arrosto alla graffiodde su crema di sedano e patate con briciole di pomodori secchi

Oggi 2 maggio riparte la rubrica mensile de L'Italia nel piatto con un nuovo tema:  "La ricetta perfetta".  Ingredienti: Te...