Passa ai contenuti principali

Crostata meringata con crema pasticcera al limone

Buon sabato a tutti,

per questo fine settimana vi lascio una dolcezza...una semplice crostata resa elegante dalla presenza di meringa come decorazione...!
Mi dispiace buttare via sempre gli albumi e allora vaiiii...ciuffetti di meringhe e poi ancora meringhe a go go!!!
Il risultato mi è piaciuto davvero ...insomma l'ideale con una bella tazza di tè o caffè...rigorosamente amari per me o per un fine pasto se avete ospiti...farete bella figura!

E allora auguro a tutti voi una BUONA DOMENICA!




















Ingredienti:

per la frolla:

150 g. di farina
50 g. di zucchero
60 g. di burro
1 uovo
1/2 bustina di lievito per dolci
1 buccia grattugiata di limone

per la crema pasticcera:

250 ml. di latte
25 g. di farina
50 g. di zucchero
2 tuorli d'uovo
1 buccia di limone grattugiato

per la meringa:

80 g. di albumi (albumi di 2 uova)
130 di zucchero a velo
1/2 cucchiaini di aceto di mele
1/2 cucchiaino di amido di mais
qualche goccia di limone

tortiera da 20 o 22 cm. di diametro

Procedimento:

Preparare la frolla  unendo tutti gli ingredienti, fare una palla, avvolgere in pellicola e far riposare in frigo per circa mezz'ora.
Nel frattempo preparare la crema pasticcera unendo farina e zucchero e mescolare bene, aggiungere pian piano il latte a filo sempre mescolando per evitare grumi, poi il tuorlo leggermente sbattuto e la buccia di limone grattugiato. portare sul fuoco e mescolare fino a quando diventa bella densa e poi mettere in una coppa coperta di pellicola a raffreddare.
Prendere la frolla e stenderla nella tortiera lasciando ben alti i bordi, punzecchiare tutta la base, coprire con carta da forno, poggiare sopra dei pesi come dei legumi per non far gonfiare molto e infornare a 200° per circa mezz'ora.
Infine preparare la meringa, in una coppa mettere gli albumi, con le fruste alla massima velocità, cominciare a montare, aggiungere man mano lo zucchero , l'aceto di mele e l'amido di mais, continuare a montare fino a quando la meringa diventa bella ferma, lucida e, alzando la frusta si vede che forma il becco, riempire la sac a poche di meringa.
Assemblare la crostata mettendo sul fondo la crema e con la sac a poche formare tanti ciuffetti di meringa o decorate come meglio vi piace e infornate ancora tutta la crostata a 100° per 50 minuti circa fino a quando la meringa diventa leggermente croccante ma morbida dentro.

Commenti

  1. Stupenda ti è venuta benissimo, adoro le meringhe!!!! Copio subito la ricetta! Buona domenica

    RispondiElimina
  2. Che meraviglia! Le meringhe sono perfette! Peccato non averla adesso per il tè!!!!
    Un bacione

    RispondiElimina
  3. E la copio anch'io! è stupensa da vedere e di sicuro buonissima,la trovo elegante e raffinata come piace a me,servita con un buon Tea!
    i miei complimenti
    Z&C

    RispondiElimina
  4. Più che una crostata sembra un'opera d'arte. Bravissima :)

    RispondiElimina
  5. Bella, bella, bella e stragolosa! meringa e crema fantastico!!
    brava come sempre un abbraccio a presto!!

    RispondiElimina
  6. molto bella la tua crostata!! ottima idea utilizzare gli albumi per la meringa di decoro!
    buona domenica!!
    baci

    RispondiElimina
  7. che meraviglia, una fettina proprio adesso non mi dispiacerebbe :)

    RispondiElimina
  8. Sono senza parole.E' meravigliosa.Io ho una passione smodata per le meringhe e questa crostat è il loro trionfo.
    Ti abbraccio
    Monica

    RispondiElimina
  9. quanto mi piacerebbe riuscire a fare delle meringhette così!!!!proverò assolutamente con la tua ricetta!!

    RispondiElimina
  10. Elegante e originale e soprattutto sarà buonissima!!!!

    RispondiElimina
  11. bellissima...pazzesca...golosa!!!

    RispondiElimina
  12. Un bel dolce per la domenica.

    RispondiElimina
  13. E' proprio invitante, accetto volentieri una fetta :D

    RispondiElimina
  14. Che aspetto perfetto che ha questa crostata, le meringhe poi: bianchissime!

    RispondiElimina
  15. Mamma mia..ma quante crostate che stasera mi tocca vedere. Io non sono stata capace di farne una. Questa tua e meravigliosa con la crema e con le meringhe.
    Anche le meringhe non le ho mai provate.. i miei bambini non vedono l'ora di metterci le mani sopra.
    Da quanto vedo dalle foto, le tue meringhe sono più belle di quelle comprate..ma sono anche farinose come quelle?.
    Un bacio e buona domenica.
    Inco

    RispondiElimina
  16. Mamma che bella la tua crostata!!
    Delicata ed elegante!!
    Bravissima!!
    Un abbraccio e buona domenica
    Carmen

    RispondiElimina
  17. una vera prelibatezza,bellissima!

    RispondiElimina
  18. Meravigliosa!!!!La parte meringata mi spaventa un po' a te è venuta benissimo, ciao buona domenica!!!!!

    RispondiElimina
  19. Ciao, mi sono unito con molto piacere ai tuoi followers, pochi ingredienti per un dolce delizioso. Sei bravissima!
    Se ti fa piacere passa a trovarmi, ne sarei onorato!

    RispondiElimina
  20. Che meraviglia questa crostata...io adoro il limone e tutte le torte che hanno il suo profumo e sapore e poi quelle candide meringhe....Complimenti! Ti seguirò volentieri! Letizia

    RispondiElimina
  21. Che buona questa torta, per me che adoro le meringhe è davvero il top!!!

    RispondiElimina
  22. di una perfezione unica! quelle meringhe sono un capolavoro!

    RispondiElimina
  23. E' golosissima, stupenda... e anche le meringhe e le foto lo sono! :) Complimenti, immagino la bontà! :D Un bacione e grazie per essere passata :) Buona settimana! :*

    RispondiElimina
  24. Ciao Dona, questa sì che è una CROSTATA con i fiocchi. Devo proprio provare a farla con quella bella meringa. Bacione a presto

    RispondiElimina
  25. E che dolcezza tesoro sei sempre bravissima complimenti!Buona settimana un bacione

    RispondiElimina
  26. Ehilà che meraviglia!! Io davanti alle meringhe non so resistere!

    RispondiElimina
  27. quanto mi piace la crostata meringata! La tua è davvero molto bella... mi piacerebbe davvero godermene una fettina proprio ora... con la mia tisanuccia!
    Ma gli albumi normalmente li butti via? Io li congelo; reggono benissimo e ci sono un sacco di preparazioni in cui li posso utilizzare...
    Ciao :))

    RispondiElimina
  28. il dolcetto la domenica ci sta sempre bene! E questa crostata ha un aspetto mooooooolto invitante!:-) baci

    RispondiElimina
  29. Questa crostata meringata è di una raffinatezza unica! splendida e perfetta!!!

    RispondiElimina
  30. decisamente fantastica ...invidia per le tue capacità a decorarla...io mi perdo subito!!

    RispondiElimina
  31. Che meraviglia!!! Complimenti per questa torta che è davvero perfetta!

    RispondiElimina
  32. MERAVIGLIOSA e anche golosissima!!!!
    bacioni
    Alice

    RispondiElimina
  33. l'avevo già vista su facebook sono venuta a riguardamela :-))

    RispondiElimina
  34. FAVOLOSA
    elegante raffinata e super buona
    Complimenti tesoro!!!!!!!!!!! Complimenti davvero
    le tue meringhe sono bellissime!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!Brava
    Un grande abbraccio mia bella Pugliese

    RispondiElimina
  35. Una vera golosità!
    La vista e il palato ringraziano!
    Bravissima!

    RispondiElimina
  36. Ma che meraviglia........... sarà sicuramente buonissima, da provare assolutamente. Mi sono unita ai tuoi sostenitori, se ti va fallo anche tu. Grazie. Francesca.

    RispondiElimina
  37. Bravissima, spazio alla fantasia e vai con le meringheeee
    Hai reso la crostata davvero particolare :)))

    RispondiElimina
  38. Ciao, che raffinata presentazione per questa golosa torta molto coreografica!!! Quanto mi piacciono le meringhe!!!
    Baci

    RispondiElimina
  39. Ciao cara,
    Ti invito a passare da me e partecipare a questo giochino per conoscerci meglio..

    Bacioni
    Taty

    RispondiElimina
  40. In effetti dispiace anche a me buttar via l'albume, e poi si possono utilizzare per delle belle meringhe! Ottima la tua crostata, è super golosa! Buon fine settimana, ciao!

    RispondiElimina
  41. Realmente exquisita me encanta tiene un aspecto perfecto y delicioso,abrazos y abrazos

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Merluzzo in brodetto

Ciao a tutte carissime amiche...! Stamattina qui ...diluvio e temporali...beh....mi sa che la primavera ce la scorderemo...arriveremo all'improvviso in piena estate....siiiiii!!!  e questo cimurro e tosse che mi perseguita ancora, anche se oggi va meglio!!! vabbè resisteremo! Oggi sono contenta perchè ho dato un piccolissimo contributo per una grandissima causa...finalmente mi è arrivato il bellissimo libro di ricette...I-Kitchen, che avevo prenotato qui , scritto da tanti di voi blogger...e a cura della grande Patrizia Bosso, che con tanto amore....pazienza e solidarità ha dedicato ai bimbi e ai ragazzi della Gulliver di Rocchetta Vara, una casa famiglia distrutta da questa tragedia! Ricordate? ...Il 25 ottobre 2011 una pioggia violenta e interminabile flagella l'estremo Levante della Riviera Ligure.Una valanga di acqua e fango si abbatte anche sulla valle di Vara, travolgendo tutto, portando via con sè vite umane, distruggendo abitazioni, inghiottendo oggetti, ricordi, si

La Faldacchea di Turi

In Puglia , l'organizzazione del  matrimonio è ancora, per la maggior parte delle coppie, un rito al quale fa sempre piacere dedicarsi!  Imprescindibile per il giorno più bello, il giorno del " Si, lo voglio "! "Paese che vai...usanze che trovi", e questo detto vale anche per la cerimonia dei matrimoni pugliesi, piccoli dettagli e piccole tradizioni che si differenziano da paese a paese e che si tramandano da generazioni!  La promessa di matrimonio, l'abito  della sposa che in alcuni paesi viene donato dalla suocera, mentre la mamma della sposa regala la camicia con eventuali bottoni gemelli al futuro sposo, e poi scegliere le partecipazioni e gli inviti per la chiesa e il ricevimento, gli addobbi floreali, la scelta dei testimoni, le fedi, la location per la festa, le bomboniere, la musica, i pranzi e le cene (spesso interminabili) con il cibo che circola attorno al rituale e con la cucina tipica pugliese che la fa da padrona!  Oggi la Puglia

Zuppa di pesce in bianco (Ciambotto in bianco)

Buon anno! Da oggi riparte la rubrica de L'Italia nel piatto che per questo appuntamento di gennaio ha pensato ad un tema ideale per questo periodo. Durante le feste di Natale e Capodanno, fra aperitivi, pranzi e cene, si sa, ne approfittiamo per fare grandi scorpacciate delle delizie tipiche delle feste, ma ora è giunto il momento di dedicarci a piatti più leggeri per una maggiore assimilazione del cibo e per farci sentire più in forma. Il  tema di oggi è appunto: " Zuppe e minestre...dopo le feste ", piatti leggeri e poco dispendiosi della cucina di tutti i giorni! Un piatto leggero per eccellenza è la " zuppa di pesce in bianco ", un piatto saporito che ci