Passa ai contenuti principali

Biscotti decorati allo zenzero

Ciao a tutti carissimi!

Ecco, li ammiravo in giro nei vari blog...ne sentivo già il profumo fantastico dello zenzero, che adoro e mi dicevo ...li farò li farò, ma quando ?
Poi complici le  formine che giacevano già da tempo in dispensa, ancora nuove e mai usate che reclamavano di essere utilizzate... praticamente la sera dell'antivigilia di Natale, li ho preparati e non immaginate che rilassamento totale  è stato decorarli, un momento di quiete e di un bel silenzio... per non parlare del profumo delle spezie che ha inondato tutta la casa!
Certo non sono perfetti... per me era la primissima volta che mi approcciavo alla decorazione...ma vi assicuro che il sapore di questi biscottini mi ha conquistata e...grandi e piccini ne hanno gustato con piacere!
La ricetta l'ho presa qui da Maria Luisa, io ho aggiunto solo il miele e dimezzato le dosi delle spezie!












Con le formine più grandi ho fatto dei biscotti da appendere all'albero...un profumo ogni volta che si passa da vicino!





Ingredienti:


300 gr di farina 00
1 uovo e 1 tuorlo
120 gr di burro
100 gr di zucchero di canna
1 cucchiaino da caffè di lievito per dolci (facoltativo)
2 cucchiaini di zenzero macinato ( io 1 cucchiaino)
2 cucchiaini di cannella   macinata ( io 1 cucchiaino)
la scorza di un arancia grande, non trattata
100 ml di miele ( io )

Per la decorazione con la ghiaccia reale:

1 albume 
150 gr. di zucchero a velo
qualche goccia di limone

Procedimento

In una coppa mettere  lo zucchero, 50 gr di farina, la scorza d'arancia, la cannella e lo zenzero e miscelare.
Aggiungere quindi il burro, l'uovo e il tuorlo e il miele (tenete da parte il bianco), la farina rimanente e il lievito. Impastare.
Formare un panetto e lasciare riposare in frigo almeno 30', ma se volete anche tutta la notte.
Quindi stendete l'impasto fino ad ottenere uno spessore di 1/2 cm. Tagliare con il taglia biscotti e infornare a 180° per 15' (io per 10').
Far raffreddare bene i biscotti.
Nel frattempo preparare la ghiaccia per decorare montando benissimo l'albume con qualche goccia di limone con le fruste elettriche, aggiungere poi lo zucchero a velo continuando a montare fino a quando on si vedono più grumi.
Inserire la ghiaccia reale in una sac a poche usa e getta facendo un piccolissimo foro alla punta e decorare a piacere.

MariaLuisa ha preparato questi biscotti con il Bimby

Commenti

  1. Stupendi, prima o poi li devo provare, ho sentito parlare bene di questi biscotti. L'ltima volta questa domenica, un amico mi ha detto che sono speciali.
    Buone feste e un felice anno nuovo!

    RispondiElimina
  2. Questi ti danno proprio l'idea del Natale..lo dico sempre e poi non li faccio...belle anche le foto!!

    RispondiElimina
  3. Sono bellissimi Milena!! Bravissima:-) voglio farli in questi giorni di festa:-) ancora tanti, tanti auguri per un 2013 fatto di tante cose belle:-) un abbraccio forte forte

    RispondiElimina
  4. Questi sono i biscotti del Natale. Sei stata proprio brava, mi piacciono tantissimo anche le foto. Tantissimi auguri di Buon Anno, per un 2013 meraviglioso. Un abbraccio.

    RispondiElimina
  5. Milena questi biscottini sono davvero belli e anche buoni mi piacciono tutti speziati!!!
    ti voglio fare anche i miei auguri per un buon fine anno e che il 2013 ti porti cio' che desideri!!!
    un bacione

    RispondiElimina
  6. Bellissimi, e sembra si sentirne il profumo.... e che belle foto, quella sull'asse di legno è fantastica, ma che dico...non solo quella, Un bacione e tanti auguri di Buon Anno a te e famiglia!

    RispondiElimina
  7. brava, hai fatto bene a lanciarti! E' troppo divertente decorare biscotti! Buon anno, un abbraccio!

    RispondiElimina
  8. Uh, sapessi da quanto tempo è che li voglio preparare anch'io. Sono dei biscottini che fanno sentire sempre il profumo del Natale.
    Ti rinnovo ancora gli Auguri di Buon Anno.

    RispondiElimina
  9. Che buoni i biscotti allo zenzero!!!! Felicissimo 2013!!!!!!

    RispondiElimina
  10. buoni buonissimi già sento il profumo!!!

    RispondiElimina
  11. Hai ragione mentre cuociono ti si riempie la casa del loro profumo. Li ha fatti anch'io quest'anno, ma li ho lasciati al naturale. Hai fatto delle bellissime decorazioni, sei stata molto brava :)
    Ti auguro un magnifico 2013!

    RispondiElimina
  12. bellissimi, che pazienza decorarli tutti!! e chissà che buoni!! buone feste!!

    RispondiElimina
  13. che belli i tuoi biscotti...spero di poterli fare presto, magari ti rubiamo la ricetta ^_^ buon anno

    RispondiElimina
  14. Ma sono davvero belli!!!
    Complimenti e auguroni di Buon Anno
    Carmen

    RispondiElimina
  15. C'è poco da fare, i biscotti allo zenzero fanno tanto natale! Senza lo zenzero è come se mancasse qualcosa! i tuoi sono davvero belli!
    buona serata
    spery

    RispondiElimina
  16. Deliziosi questi biscottini....
    felice 2013....
    francesca

    RispondiElimina
  17. Questi biscottini fanno proprio Natale! e le foto sono bellissime :) Buon anno, cara Dona, ti abbraccio forte, a presto

    RispondiElimina
  18. Ma che buoni devono essere... prima o poi mi butto anch'io nei biscotti!! Buon anno carissima, ti auguro che sia sereno per te e tutta la tua bella famiglia!!

    RispondiElimina
  19. Accattivanti i tuoi biscotti...Buone feste e soprattutto buon anno

    RispondiElimina
  20. molto carini ituoi biscotti, tantissimi auguri di Buon Anno

    RispondiElimina
  21. Io li trovo perfetti oltre che bellissimi! Anch'io adoro lo zenzero e credo che sotto Natale sia d'obbligo farli, le spezie fanno festa!! Un abbraccio e buon anno!!

    RispondiElimina
  22. Che belli i biscotti!!!
    Tantissimi auguri per un 2013 meraviglioso!!!
    Baci

    RispondiElimina
  23. Buonissimi e belli belli!!!
    Tantissimi Auguri per un Felicissimo 2013!!!!!
    Tanti baci e a presto!!!!

    RispondiElimina
  24. Ciao da domani parte il mio nuovo contest che vede protagonista la ricetta più clikkata del 2012...mi farebbe piacere se tu partecipassi, le regole le ho già postate!!! Buon 2013!!!

    www.triplocioc.blogspot.com

    RispondiElimina
  25. ciao cara, passo a trovarti e scopro con grande piacere che hai provato i miei biscotti! Che bello! e sono davvero deliziosi! Buon anno anche a te cara, pieno di cose belle!:-) baci

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

La Faldacchea di Turi

In Puglia , l'organizzazione del  matrimonio è ancora, per la maggior parte delle coppie, un rito al quale fa sempre piacere dedicarsi!  Imprescindibile per il giorno più bello, il giorno del " Si, lo voglio "! "Paese che vai...usanze che trovi", e questo detto vale anche per la cerimonia dei matrimoni pugliesi, piccoli dettagli e piccole tradizioni che si differenziano da paese a paese e che si tramandano da generazioni!  La promessa di matrimonio, l'abito  della sposa che in alcuni paesi viene donato dalla suocera, mentre la mamma della sposa regala la camicia con eventuali bottoni gemelli al futuro sposo, e poi scegliere le partecipazioni e gli inviti per la chiesa e il ricevimento, gli addobbi floreali, la scelta dei testimoni, le fedi, la location per la festa, le bomboniere, la musica, i pranzi e le cene (spesso interminabili) con il cibo che circola attorno al rituale e con la cucina tipica pugliese che la fa da padrona!  Oggi la Puglia

Zuppa di pesce in bianco (Ciambotto in bianco)

Buon anno! Da oggi riparte la rubrica de L'Italia nel piatto che per questo appuntamento di gennaio ha pensato ad un tema ideale per questo periodo. Durante le feste di Natale e Capodanno, fra aperitivi, pranzi e cene, si sa, ne approfittiamo per fare grandi scorpacciate delle delizie tipiche delle feste, ma ora è giunto il momento di dedicarci a piatti più leggeri per una maggiore assimilazione del cibo e per farci sentire più in forma. Il  tema di oggi è appunto: " Zuppe e minestre...dopo le feste ", piatti leggeri e poco dispendiosi della cucina di tutti i giorni! Un piatto leggero per eccellenza è la " zuppa di pesce in bianco ", un piatto saporito che ci

Le amarene sciroppate

Buon inizio settimana carimissimi amici! In estate mi piace dedicarmi alla preparazione di conserve di frutta  varia ...in inverno è poi piacevole assaporare e sentirne il loro profumo...! Tra marmellate e frutta sciroppata ...insomma è bello e comodo avere in dispensa una bella scorta da usare per dolci o da consumare così ...magari anche su un bel gelato! Ingredienti: 1 kg. di amarene 1 kg. di zucchero 100 gr. di alcool Procedimento: Lavare e sgocciolare le amarene. Poi eliminare i noccioli ( non buttateli...si può fare un ottimo liquore di amarene) e mettere le amarene in un boccaccio grande. Aggiungere lo zucchero  e l'alcool, chiudere e riporre in dispensa , giornalmente agitare il boccaccio fino a quando lo zucchero si è sciolto completamente . In frigo poi si conservano perfettamente.

Fegato all'arancia

Fegato all'arancia Il fegato all'arancia è una preparazione semplice e veloce per portare a tavola un secondo gustoso e saporito. E' questo il mio contributo per la rubrica mensile dell'I talia nel piatto , questo appuntamento è dedicato alle ricette con gli ingredienti meno nobili: scarti di verdura di stagione, pane raffermo, ossa, cotiche, orecchie e zampetti di maiale, ecc..  Un abbinamento insolito per un piatto tipico regionale ma sfogliando il solito libro di Luigi Sada "La cucina pugliese" sono rimasta sorpresa dal titolo di questa ricetta in dialetto salentino " Fegatu de maiale cu lu portacalli " (portacallu - dal nome del Portogallo, da cui proviene l'albero) ovvero "Fegato di maiale con l'arancia! Il fegato lo mangio e lo adoro soprattutto se si tratta dei famosi "gnumarelli" tipici pugliesi, non sono altro che involtini di interiora  (fegato, polmone e rognone) stretti all'interno del budello dell'agnello,

CUCINA PUGLIESE: Polpo con le patate al forno

La puntata di oggi della rubrica L'Italia nel piatto è dedicata ad un tema che adoro: Sagre di pesce e piatti con pescato. Vivendo in un paese di mare ho la fortuna di avere sempre a disposizione pesce fresco appena pescato, due passi...ed ecco il porto dove il pomeriggio si può ammirare l'arrivo dei pescherecci carichi di prelibato bottino! E' una scena bellissima che si perpetua ogni giorno e che non mi stanco mai di meravigliarmi ogni volta! Il polpo per i baresi, qualsiasi sia il modo di prepararlo, è sempre amato ed apprezzato...gustato crudo poi è il massimo, ne ho già parlato altre volte! Per questo appuntamento vi propongo il polpo con le patate al forno, un piatto tipico barese, un piatto dal profumo irresistibile di mare, gustosissimo e che con la cottura in forno lo rende leggero e sano! Un abbraccio MILENA Ingredienti: 3 polpi da 250 g. circa cad. 700 g. di patate qualche pomodorino ciliegia 2 spicchietti di aglio prez