Passa ai contenuti principali

CUCINA REGIONALE PUGLIESE: Le pucce uliate

Buongiorno a tutti,

e allora eccoci ad un'altra interessante puntata della nostra rubrica regionale...eh si si...continua eccome questa bella avventura, guidata dalle nostre Babi e Renata, in giro per l'Italia a gustare le nostre prelibatezze!!!

Il tema di questa settimana è: Il pane


Vediamo allora tutti i vari tipi di pane tipico delle nostre regioni:

CALABRIA: U pani duru di Rosa ed Io (http://rosaantonino.blogspot.it/ )
CAMPANIA:Pane cafone di Le Ricette di Tina (http://blog.giallozafferano.it/ricetteditina/ )
SICILIA: Polpette di pane di Cucina che ti Passa (http://www.cucinachetipassa.info/)
TOSCANA:  Pappa al pomodoro di Non Solo Piccante (http://www.nonsolopiccante.it/)
LOMBARDIA: La michetta  di L’Angolo Cottura di Babi (www.langolocottura.it)
VENETO:  La ciopa  di Semplicemente Buono (www.semplicebuono.blogspot.com/)
FRIULI VENEZIA GIULIA: Biga servolana di Nuvole di Farina (http://nuvoledifarina.blogspot.com/ )
PIEMONTE: Grissini Torinesi Stirati  di La Casa di Artù (http://lacasadi-artu.blogspot.com/)
EMILIA ROMAGNA: La coppia ferrarese di Zibaldone Culinari(http://zibaldoneculinario.blogspot.com/)
TRENTINO ALTO ADIGE: Pam de molche e Treccia al grano saraceno di A Fiamma dolce(http://afiammadolce.blogspot.it/ )
PUGLIA: Le Pucce uliate  di Breakfast da Donaflor (http://breakfastdadonaflor.blogspot.it/)
LAZIO: Le rosette romane di Chez Entity (http://elly-chezentity.blogspot.it/)
LIGURIA: Pancheutto di Un’arbanella di Basilico  http://arbanelladibasilico.blogspot.it/ UMBRIA: Pan Nociato di Todi  di 2 Amiche in Cucina (http://amichecucina.blogspot.it/ )   
MARCHE: Pane casereccio  di La Creatività e i suoi Colori (http://lacreativitaeisuoicolori.blogspot.it )
ABRUZZO: Pane di patate  di In Cucina da Eva http://blog.giallozafferano.it/incucinadaeva/  
E questa la mia ricetta del pane tipico Pugliese:
Le pucce uliate
Le pucce con olive
Le pucce sono dei tipici pani di Lecce e di tutto il Salento che si gusta su tutte le tavole e che vengono cotte nei forni a legna e hanno un diametro di  20-30 cm.
La base è povera, quella della cucina contadina di tanti anni fa, simile al pane.
Le più diffuse sono le pucce uliate (pucce con olive) più piccole, che hanno nell'impasto le olive nere.
Un altro modo di preparare la puccia è quella gallipolina, la "Puccia Caddhipulina", in questo impasto si aggiungono anche pomodori, acciughe, tonno, capperi.
Le pucce si trovano tutto l'anno in Salento e non devono assolutamente mancare il giorno dell'Immacolata, giorno in cui si pratica il digiuno e si mangia solo una puccia.

















Io le ho fatte varie volte, ma...non so se è stata l'aggiunta di miele...queste mi sono venute particolarmente buone e soprattutto  più morbide...insomma mangiate così come sono o farcite, sono state una vera bontà e vi consiglio di non farvele sfuggire se capitate di passare dal Salento!!!

Ingredienti:

350 g. di farina 00
150 g. di farina manitoba
1 cubetto di lievito di birra
1 cucchiaio di sale
1 cucchiaino di zucchero
1 cucchiaio di miele
5 cucchiai di olio evo
olive nere
250 ml. di acqua tiepida

Procedimento:
Fare la fontana delle due farine, inserire al centro tutti gli altri ingredienti,  impastare lavorando bene e mettere a lievitare per circa 1 ora e mezzo in una coppa coperta con un canovaccio nel forno spento.
Riprendere l'impasto e formare tanti piccoli panini ( ne sono usciti circa 22) che verranno sistemati nel tegame da forno e far lievitare ancora per 2 ore circa.
Infornare a 180° per circa 30 minuti.
Dopo sfornati, passateli appena nella farina.

Commenti

  1. me le porta sempre una mia amica pugliese! adoro le olive nel pane!! però ora posso farlo anche io con la tua ricetta! ciao da In cucina da Eva

    RispondiElimina
  2. Meravigliosi cara Milena!!!!!!!!!!!!davvero meravigliosi...mi sono innamorata di entrambe le versioni sia quelle con le olive sia quelle che hai descritto con pomodori e il resto ...insomma se dovessi fare un giorno di digiuno e mangiare solo queste ben venga!!!!!!!!!!!!!!!!
    Un bacione mia bella e brava Pugliese
    Buona settimana!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  3. La visione di tutto questo pane nei vostri blog è una carica di positività..il pane mi ispira sempre bellissime emozioni e il tuo è davvero splendido ed immagino profumatissimo!!baci,imma

    RispondiElimina
  4. meraviglia di panini, se passo e ne prendo un cestino? che ne dici...un bacione

    RispondiElimina
  5. ciao,
    Bellissime e ...sai che il 6 p.v. con quanti modi di fare e rifare le postiamo tutte insieme? Le abbiamo già preparate e farcite e ce ne siamo innamorate.
    Bravissima e
    un bacio dalle 4 apine

    RispondiElimina
  6. Due anni fa nel Salento ne ho mangiate a chili! Anche nella versione gallipolina. Le tue sono una meraviglia, ho proprio voglia di provare a prepararle. Grazie per questa splendida ricetta, un bacio, Babi

    RispondiElimina
  7. Ma che spettacolo, davvero una meraviglia! tengo presente perchè mercoledì le dovrò postare per il quanti modi di fare e rifare...grazie mille per lo spunto!!!!

    RispondiElimina
  8. Gia' lo sai che mi piacciono!!! ma questi li devo fare a mio fratello che ama le olive!!! un bacione

    RispondiElimina
  9. Favolose queste Pucce!!!!!
    Sento il profumo persino da qui!!!
    Brava

    RispondiElimina
  10. BELLISSIMEEEEEEEEEEE!!!!meravigliose..insomma...adoro questo pane!!!!Quanto brava sei stata??!!!!Quanto mi piacerebbe venire in Puglia ad assaggiarli!!!!!ma certo, fatto da te...è tutta un'altra cosa!!!!!!:-))))Un bacione grande grande!!!

    RispondiElimina
  11. io ho preparato le pucce (da farcire) proprio ieri. nell'impasto ho aggiunto una patata e devo dire che non sono niente male. proverò anche la tua versione!

    RispondiElimina
  12. sono dei gran bei panini è smepre un piacere scoprire le specilità regionalei :-)

    RispondiElimina
  13. oh ti prego mandamene uno!!! sono troppo invitanti!!

    RispondiElimina
  14. Ti sono venute veramente bene! Il cestino mi sa tanto di estate e picnic in montagna...

    RispondiElimina
  15. Adoro questo appuntamento pugliese, mi piace vedere i nostri piatti così ben realizzati!

    RispondiElimina
  16. conosco bene questo pane...da moglie di un pugliese faccio delle scorpacciate pazzesche!
    buona serata
    spery

    RispondiElimina
  17. ma sono bellissimi, eppoi il pane con le olive è una vera golosità. La foto con il cestino mi ha fatto venire voglia di scampagnate. un bacio cara

    RispondiElimina
  18. sono perfette, complimenti davvero... io le adoro, le faccio spesso...

    RispondiElimina
  19. Buonissimo questo pane, lo faceva sempre mia suocera.Bravissima , adoro la tua cucina,quel cestino pieno di pucce....che bontà!!!
    Un abbraccio, ciao.

    RispondiElimina
  20. questooo siiii che l'ho mangiato!!ricordo ancora il sapore,buonissimooo tesoro!

    RispondiElimina
  21. Io ho veramente serie intenzioni di passare un week end nel tuo B&B (non scherzo, ti scriverò per avere informazioni!!!). Ma tu me le fai trovare????? Se no non vengoooooo. Scherzo. Sono superappetitose! E io adoro il pane alle olive!!!

    RispondiElimina
  22. Ciao carissima le tue pucce sono ottime! Come sempre ci regali delle bellissime ricette accompagnate da splendite foto.
    Buona settimana.

    RispondiElimina
  23. E adesso che ho superato le paure dei lievitati (la focaccia mi è venuta meravigliosa!!! Poi la posterò) devo assolutamente provare anche questo pane...

    RispondiElimina
  24. che buoneee...ultimamente mi perdo tante di quelle cose...con il negozio non ho pi\ tempo ma appena ne trover; un p; mi piacerebbe dare questi panini..grazie di passare spesso da me..un bacio Anna

    RispondiElimina
  25. Ormai ho una lista lunghissima di cose che devo assaggiare se passo in Salento, ma anche in altre parti d'Italia ormai. Davvero troppo buone! Buona settimana, bacione

    RispondiElimina
  26. Le ho fatte l'altra sera per "quanti modi di fare e di rifare" le posteremo il 6 del mese. Le ho fatte senza olive e la prossima volta le aggiungo , ma con patate nell'impasto...... mio maritio e` gia` dipendente

    RispondiElimina
  27. Buonissime con le olive..poi le vostre olive chissà.... ho fatto le puccette con le patate e le posterò anch'io il 6 come Francesca ...passa a vedere e facci sapere come le trovi...
    Le tue sono golosissime, le devo provare! un bacione

    RispondiElimina
  28. Hai fatto delle pagnottelle stupende!!
    Mi piacerebbe tanto prenderne una tra le mani ed annusarla!!
    Adoro il profumo del pane fresco!!
    Sono bellissime allineate in quello splendido cestino!!
    Un bacione Carmen

    RispondiElimina
  29. Un'altro bellissimo appuntamento: il pane!
    Complimenti per la deliziosa ricetta!

    RispondiElimina
  30. mia madre è salentina e mi ha imprato a farle... mi hai riportato indietro nel tempo, grazie. ti aspetto da me. ;)

    RispondiElimina
  31. ciao
    mi avevi chiesto il post sull'aspartame
    l'ho scritto nel 2009 ti lascio il link
    aspartame

    RispondiElimina
  32. Sono veramente una pugliese degenere infatti non conoscevo questo pane..
    La prossima infornata la preparerò con la tua bella ricetta!
    A proposito lo sa che anche io ho un certosino bello come il tuo?'
    Ninì ha ormai più di 9 anni ma non è molto coccolone o perlomeno lo è, moderatamente, a modo suo!
    Un bacione

    RispondiElimina
  33. Un bel pane che ho sempre visto, ma mai provato...adesso che ho la ricetta mi lancio! :D

    ciao loredana

    RispondiElimina
  34. bellissimi questi panini li devo assolutamente fare io adoro fare il pane in casa!!!ciao cara un bacio

    RispondiElimina
  35. che meravigliosi panini, grazie cara!!!!

    RispondiElimina
  36. Ciao cara, mi esalto sempre quando leggo questa rubrica. Credo di avere assaggiato questi paninetti in Puglia l'estate scorsa, non so se di preciso erano questi ma erano buonissimi!
    Un bacione

    RispondiElimina
  37. Ciao, sono appena tornata da una breve vacanzina in Puglia ed ho assaggiato questo sfizioso pane!! Buonissimo....approfittero' di questa ricetta per provare a farlo!! Grazie!!

    RispondiElimina
  38. Bravissima, queste pagnottelle sono ottime! Grazie per la ricetta che proverò quanto prima. Un abbraccio

    RispondiElimina
  39. Che meraviglia, ti sono venuti perfetti,devo provarli! Ciao

    RispondiElimina
  40. Questi panini sono bellissimi e di una bontà!!Ciao

    RispondiElimina
  41. ti sono venute divine queste puccette....te ne posso ordinare un paio di kili??? sai mio marito ne va pazzo specialmente con le olive leccesi!!!un bacio a luigi!!!ti aspetto ciaoooo....

    RispondiElimina
  42. Milena ma io questo tipo di pane lo amo!!! avevo il vago sospetto che era di origine pugliese a dire il vero però non ho mai saputo come si chiamava!
    quando lo trovo lo compro sempre e lo mangio con gusto, ed adesso che l'ho visto qua, realizzato dalle tue manine sante, lo amo ancora di più!!
    bravissima!! bacioni

    RispondiElimina
  43. La Puglia.. fonte infinita di bonta'! Le olive sono tra i miei "alimenti" preferiti, ne mangerei a tonnellate!!
    Ti seguo!!! :)
    Passa da me se ti va, si cucina anche lì!! :)

    Bacioni! :)

    RispondiElimina
  44. ... e con questi il Salento viene a casa nostra! Che belle le pucce... le farò non appena finita la dieta!!!
    Grazie, un bacione

    RispondiElimina
  45. Posso prendere in prestito la ricetta? Sono meravigliose!!!

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Merluzzo in brodetto

Ciao a tutte carissime amiche...!
Stamattina qui ...diluvio e temporali...beh....mi sa che la primavera ce la scorderemo...arriveremo all'improvviso in piena estate....siiiiii!!!  e questo cimurro e tosse che mi perseguita ancora, anche se oggi va meglio!!! vabbè resisteremo!
Oggi sono contenta perchè ho dato un piccolissimo contributo per una grandissima causa...finalmente mi è arrivato il bellissimo libro di ricette...I-Kitchen, che avevo prenotato qui, scritto da tanti di voi blogger...e a cura della grande Patrizia Bosso, che con tanto amore....pazienza e solidarità ha dedicato ai bimbi e ai ragazzi della Gulliver di Rocchetta Vara, una casa famiglia distrutta da questa tragedia!
Ricordate?
...Il 25 ottobre 2011 una pioggia violenta e interminabile flagella l'estremo Levante della Riviera Ligure.Una valanga di acqua e fango si abbatte anche sulla valle di Vara, travolgendo tutto, portando via con sè vite umane, distruggendo abitazioni, inghiottendo oggetti, ricordi, sicure…

Spaghetti con sughetto di Pelose...!

Buona serata a tutti!
Oggi un piatto tipico di mare...spaghetti con sughetto di "Pelose",  eh si...qui nella zona di Bari chiamiamo proprio così quei granchi un pò più grandi e con gli arti e le chele ricoperte di setole pelose e di colore scuro! E' molto facile trovare le pelose sulle nostre coste, ma la loro tana è solitamente una grossa buca nella roccia sott'acqua.  Da non confondere con i semplici granchi, più piccoli e di colore verdastro e che...se per caso vi trovate sdraiati sul bagnasciuga di uno scoglio li vedrete aggirarsi tranquillamente! La Pelosa si nutre di polpi...ma è anche la loro preda!
Beh...noi ci pappiamo alla grande tutti e due!
Non so se sapete della nostra passione per la pesca di polpi...e allora un giorno un cugino di mio marito ci ha fatto cosa graditissima regalandoci una bella vaschetta di Pelose vive per poter andare a pescare polpi! Ma erano davvero tanti...e allora perchè non fare un bel sughetto con qualche Pelosa?  Detto ...fatto!!…

CUCINA PUGLIESE: Piselli e carciofi ripieni

L'appuntamento di oggi della rubrica L'Italia nel piatto è tutto dedicato ai prodotti e ricette primaverili, piatti leggeri, freschi e genuini.

La Puglia...terra di carciofi ma, anche piselli, fave, fagioli, lenticchie, ceci, sono prodotti di colture di antica  tradizione agricola pugliese.
La mia proposta è un piatto tipico barese, Carciofi ripieni con i piselli freschi, un binomio perfetto che unisce il sapore un po' amarognolo dei carciofi al gusto dolciastro dei piselli, insomma ne nasce un piatto davvero squisito, sano e nutriente.
I piselli freschi insieme alle fave fresche, in questo periodo dominano le nostre tavole, ne facciamo scorte soprattutto di piselli che raccolti e puliti, vengono surgelati per poi gustarne a piacere in svariate preparazioni!
Andiamo allora a vedere la ricetta!

Un abbraccio MILENA











Ingredienti:

6 carciofi
1/2 kg. di piselli freschi
1 cipolla
olio evo
sale e pepe
1 limone

per il ripieno:

2 uova
formaggio pecorino grattugiato
poco pane raffermo
prezzemolo