Passa ai contenuti principali

Pizza rustica di carciofi

Ciao a tutte carissime amiche...passata bene la Pasqua? Io abbastanza  e in  tranquillità con la mia famiglia...e quando capita che ci sono i miei figli con noi, come questa volta....è il massimo! Fa niente che è stato freddissimo...tanto ancora un pò di pazienza care amiche e ....arriva l'estateeeeeeeeee!!! Non vedo l'ora di andare a mare e godere del sole finalmente!!! Spero di togliere quanto prima piumoni e piumotti...scarponcini e cappotti! Ho voglia di sandali e abiti leggeri...tenere aperte le mie persiane per far entrare i caldi raggi di sole... di giorno e la bella brezza marina...di sera!

Questa pizza di carciofi l'ho perparata per Pasqua...ho approfittato ancora dei nostri buonissimi carciofi...prima che scompaiono dalle bancarelle!



















Ingredienti:

10 carciofi
1 spicchio di aglio
olio evo
sale e pepe
prezzemolo
1/2 bicchiere di vino bianco
3 uova
1 conf. di panna da cucina
grana grattugiato
2 mozzarelle

Per la sfoglia:

350 g. di farina 00
100 ml. di olio evo
vino bianco tiepido q.b.
1 cucchiaino di zucchero
1/2  cucchiaio di sale

oppure un rotolo di pasta briseè

Procedimento:

Pulite  e mondate i carciofi togliendo le foglie più dure e la punta, tagliate a fettine e mettete in acqua acidulata di limone per un pò.
In un tegame con un pò di olio evo, dorate appena uno spicchio di aglio intero e versate  i carciofi scolati bene, fate soffringgere qualche minuto, eliminate l'aglio, sfumate con il vino bianco, aggiustate di sale e pepe e fate cuocere.
Nel frattempo preparate la sfoglia sottilissima: sulla spianatoia mettete la farina con olio sale e zucchero e impastate  tutto con vino bianco tiepido. Stendere un disco sottile e adagiatelo in una teglia con il fondo coperto da carta da forno.
Coprite con i carciofi scolati di eventuale olio, aggiungete le mozzarelle tagliate a dadini, prezzemolo tritato e grana grattugiato.
In una ciotola sbattete le uova con la panna, sale e pepe e coprite la pizza di carciofi.
Infornate a 200° per circa mezz'ora, fino a quando vedrete la pizza bella dorata.

Commenti

  1. ciao Donaflor,
    bello leggere della tua bella Pasqua con i figli vicini e bellissima questa pizza..e, hai ragione, intanto che si trovano ancora i carciofi la vogliamo provare...
    a presto le 4 apine

    RispondiElimina
  2. COMPLIMENTI!!!!!!!!!!!!!! Un'ottima e golosa pizza rustica!!!!!!
    Questo cambio di tempo non ci voleva.....speriamo che il sole torni presto a riscaldarci ....anche se l'importante delle feste è passarlo con chi ami ed in allegria...E sono davvero felice che tu abbia trascorso una bella Pasqua!!!!
    Ti abbraccio forte
    Un bacio

    RispondiElimina
  3. A chi lo dici, vorrei tanto buttare gli stivali...ottimo questo piatto,molto gustoso..

    RispondiElimina
  4. Ma che bella questa pizza e' davvero molto invitante non avevo mai pensato di prepararla con dei carciofi!!!Buona giornata!!!

    RispondiElimina
  5. ciao Donaflor,
    bellissima questa pizza...e apettiamo l'estate.
    francesca

    RispondiElimina
  6. Buonissima!!
    Buona giornata e un bacione ^^

    RispondiElimina
  7. Che buona, mi piace molto, semplice ma gustosa!! Felice giornata

    RispondiElimina
  8. Buonissima,peccato che ci sia la panna che non posso mangiare e se la sostituissi con de latte? Proverò...Buona giornata

    RispondiElimina
  9. Tasto dolente quello del tempo... ieri faceva veramente freddo!

    Pasqua in famiglia anche per me... ma va bene così!

    La torta con i carciofi mi ispira...
    A presto!

    RispondiElimina
  10. Questa pizza rustica ai carciofi è una vera meraviglia..fa una gola! Piacere di conoscerti, mi sono unita ai tuoi lettori!

    RispondiElimina
  11. Che bella questa pizza solo guardandola mette appetito brava come sempre!

    RispondiElimina
  12. non potrei rinunciare ad un assagginooooooo

    RispondiElimina
  13. ho trascorso la pasqua nella tua bellissima Puglia...non vedo l'ora di ritornarci!!! bellissima castellana ed alberobello...e che dire della cucina *_* insomma...mi sono innamorata!

    RispondiElimina
  14. Come mi piace questa tua pizza, buonissima con tutti quei carciofi!!!
    Baci

    RispondiElimina
  15. Buonissima la tua torta ai carciofi.
    Già copiata e già sul fuoco vediamo come mi viene mi hai salvato la cena ...

    RispondiElimina
  16. Credo che il cattivo tempo abbia bloccato un pò tutti,ma di certo non ci ha tolto l'ispirazione di preparare ricette squisite della tradizione pasquale!Complimenti per questa deliziosa torta di carciofi!Ciao

    RispondiElimina
  17. Che buona!! Poi i carciofi senza spine hanno una marcia in più...Complimenti!

    RispondiElimina
  18. Ciao cara, anche io ho passato in famiglia la Pasqua e siamo stati bene, anche se un po' di sole lo avremmo gradito:-) ma arriva l estate e poi tutti al mare!!!! Già scritta la tua ricettina mi piace questa sfoglia per non parlare dei carciofi:-D bacioni

    RispondiElimina
  19. anch'io ho voglia di caldo e mare ma con questo tempo mi sa che dobbiamo aspettare ancora un po' :)
    ottima la torta salata coi carciofi!
    io la faccio spesso con la ricotta :P

    RispondiElimina
  20. Che bella ... così bella che resterei a guardarla per ora. Ma poi la mangerei ;) complimenti!

    RispondiElimina
  21. Anche io oggi carciofi!!!!!Ma questa pizza è moooolto più golosa!!!!!!Buonissima davvero!!!!Ne sono entusiasta!!!!e..guarda, non mi parlare di caldo!qui piove a dirotto da ieri sera!!!Ma hai ragione, presto o tardi l'estate arriverà e ci godremo il sole!!!!!!Un bacione grande!!!!!!

    RispondiElimina
  22. devo provare questa pasta fatta col vino....coi carciofi deve essere una meraviglia!

    RispondiElimina
  23. Che sogno questa pizza ai carciofi!! Per l'estate qui di pazienza ce ne vuole molta, oggi c'è un bel sole, ma le montagne sono imbiancate di fresco e c'è un freddo!! Pazienza, aspettiamo fiduciosi :) Buona giornata!

    RispondiElimina
  24. estate? le cime sono finalmente innevate.. ora a metà aprile, quando quest'inverno invece non se n'era vista nemmeno traccia! questa pizza è davvero fantastica.. interessante l'impasto e poi.. i carciofi li adoro, approfittiamo appunto finchè ci sono! baci

    RispondiElimina
  25. wow che bella e che buona dev'essere!!!Sei super!!!

    RispondiElimina
  26. Che bontà! dai manca pochissimo all'estate oppure alla piena primavera!! Tra poco sandali vesititi e mare!

    RispondiElimina
  27. Domani ho in programma proprio una pizza rustica simile...adoro i carciofi e la tua è da urlo!!baci,Imma

    RispondiElimina
  28. è meravigliosa, ne vorrei una fetta adesso!

    RispondiElimina
  29. Che meraviglia!!!!!!!! Mi hai fatto venire una fame pazzesca!!!!
    Un bacione!!!

    RispondiElimina
  30. Deliziosa....proprio ieri per la prima volta ho preparato la brisè....questo ripieno è perfetto!!! da provare!!

    RispondiElimina
  31. ciao, rieccomi tra voi!!!!!
    Siete tutte scatenate con i carciofi in questi giorni!!! io una fettina di questa torta me la papperei proprio!!!!

    RispondiElimina
  32. Opto per la pasta come l'hai postata tu! Il ripieno è straordinario, per una che adora i carciofi come me... Ma non saranno tutti i carciofi che ho mangiato sto periodo a avermi riacceso le coliche??? Meglio non indagare... tanto non ci rinuncerei! Bacione!

    RispondiElimina
  33. Oggi giornata splendida!!! e la tua pizza ai carciofi è super fantastica!!!immagino la tua immensa gioia di essere stata insieme a tutti e due i figli il giorno di Pasqua!!!ci voleva proprio vero???bacioni!!!

    RispondiElimina
  34. ciao,piacere daniele :-)
    complimenti, la tua pizza è davvero fantastica!!!!!,così come il tuo blog.

    ciao!! :-)

    RispondiElimina
  35. mia madre farebbe follie per questa torta rustica :-)
    deve essere molto buona

    RispondiElimina
  36. Se mi parli di brezza marina ecco che compare subito la nostalgia..che belle quelle serate che profumano di mare!!Ma torniamo a noi, e in particolar modo prestiamo attenzione a questa frittatona esageratamente buona,bravissima cara,dev'essere molto molto saporita!!Un bacio!!

    RispondiElimina
  37. Cara a me i carciofi non piacciono ma l'aria che si respira qui sì. Quindi passo per un salutino...sei guarita? Io direi abbastanza ma non mi voglio sbilanciare, ho ancora raffreddore e tosse e non voglio gufarmi. A presto :)

    RispondiElimina
  38. mmmmmm...i carciofi li metterei su tutto....anche dentro al latte ......proverò!!!

    RispondiElimina
  39. Avrei voglia anch'io di vestiti primaverili e scarpe leggere, ma sulle montagne è scesa più neve che a gennaio. Mi consolo leggendo la tua ricetta con i carciofi; ne ho tre in frigorifero, quasi quasi ci provo!
    Claudette

    RispondiElimina
  40. Ciao! Anch'io non vedo l'ora che arrivi l'estate...
    Questa pizza mi attira proprio! Forse anche perchè amo i carciofi...
    Complimenti!

    RispondiElimina
  41. una vera golosità (per me che adoro i carciofi) da provare prima che finisca la stagione! Io userò quelli locali (spinoso di Albenga) che mi piaccciono tantissimo. Grazie e buona giornata

    RispondiElimina
  42. Anche io adoro i carciofi e in questa pizza rustica sembrano davvero golosi;mi piace l'idea della pasta stesa sottile.A presto

    RispondiElimina
  43. E' proprio vero quando i figli sono con noi è il massimo!!!!!
    la tua pizza è gustosissima ciao un'abbraccio LAURA

    RispondiElimina
  44. Nooooooooooooooooooooooooooooo... ma che aspetto... golosissima!!!

    RispondiElimina
  45. semplicemente meravigliosa!!
    ma, senti, tuo figlio l'hai avuto quando eri in terza elementare?? come diavolo fai ad avere un ragazzo così grande? sembri più giovane di me!!!
    buona domenica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie cara...allora mio figlio ha 28 anni...l'ho adottato circa 20 anni fa...fra circa 1 mese compio 54 anni e la foto del mio profilo l'ho fatta a settembre scorso al matrimonio di mia figlia!
      fa tu un pò di conticini!
      baciotti

      Elimina
  46. se l' appetito parte dagli occhi vedendo la tua pizza sto svenendo di fame..è davvero bellissima e sarà anche molto buona

    RispondiElimina
  47. non ho mai fatto una torta salata coi carciofi, sembra divina e sicuramente l'aspetto non tradisce!!!

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

La Faldacchea di Turi

In Puglia , l'organizzazione del  matrimonio è ancora, per la maggior parte delle coppie, un rito al quale fa sempre piacere dedicarsi!  Imprescindibile per il giorno più bello, il giorno del " Si, lo voglio "! "Paese che vai...usanze che trovi", e questo detto vale anche per la cerimonia dei matrimoni pugliesi, piccoli dettagli e piccole tradizioni che si differenziano da paese a paese e che si tramandano da generazioni!  La promessa di matrimonio, l'abito  della sposa che in alcuni paesi viene donato dalla suocera, mentre la mamma della sposa regala la camicia con eventuali bottoni gemelli al futuro sposo, e poi scegliere le partecipazioni e gli inviti per la chiesa e il ricevimento, gli addobbi floreali, la scelta dei testimoni, le fedi, la location per la festa, le bomboniere, la musica, i pranzi e le cene (spesso interminabili) con il cibo che circola attorno al rituale e con la cucina tipica pugliese che la fa da padrona!  Oggi la Puglia

Zuppa di pesce in bianco (Ciambotto in bianco)

Buon anno! Da oggi riparte la rubrica de L'Italia nel piatto che per questo appuntamento di gennaio ha pensato ad un tema ideale per questo periodo. Durante le feste di Natale e Capodanno, fra aperitivi, pranzi e cene, si sa, ne approfittiamo per fare grandi scorpacciate delle delizie tipiche delle feste, ma ora è giunto il momento di dedicarci a piatti più leggeri per una maggiore assimilazione del cibo e per farci sentire più in forma. Il  tema di oggi è appunto: " Zuppe e minestre...dopo le feste ", piatti leggeri e poco dispendiosi della cucina di tutti i giorni! Un piatto leggero per eccellenza è la " zuppa di pesce in bianco ", un piatto saporito che ci

Le amarene sciroppate

Buon inizio settimana carimissimi amici! In estate mi piace dedicarmi alla preparazione di conserve di frutta  varia ...in inverno è poi piacevole assaporare e sentirne il loro profumo...! Tra marmellate e frutta sciroppata ...insomma è bello e comodo avere in dispensa una bella scorta da usare per dolci o da consumare così ...magari anche su un bel gelato! Ingredienti: 1 kg. di amarene 1 kg. di zucchero 100 gr. di alcool Procedimento: Lavare e sgocciolare le amarene. Poi eliminare i noccioli ( non buttateli...si può fare un ottimo liquore di amarene) e mettere le amarene in un boccaccio grande. Aggiungere lo zucchero  e l'alcool, chiudere e riporre in dispensa , giornalmente agitare il boccaccio fino a quando lo zucchero si è sciolto completamente . In frigo poi si conservano perfettamente.

Fegato all'arancia

Fegato all'arancia Il fegato all'arancia è una preparazione semplice e veloce per portare a tavola un secondo gustoso e saporito. E' questo il mio contributo per la rubrica mensile dell'I talia nel piatto , questo appuntamento è dedicato alle ricette con gli ingredienti meno nobili: scarti di verdura di stagione, pane raffermo, ossa, cotiche, orecchie e zampetti di maiale, ecc..  Un abbinamento insolito per un piatto tipico regionale ma sfogliando il solito libro di Luigi Sada "La cucina pugliese" sono rimasta sorpresa dal titolo di questa ricetta in dialetto salentino " Fegatu de maiale cu lu portacalli " (portacallu - dal nome del Portogallo, da cui proviene l'albero) ovvero "Fegato di maiale con l'arancia! Il fegato lo mangio e lo adoro soprattutto se si tratta dei famosi "gnumarelli" tipici pugliesi, non sono altro che involtini di interiora  (fegato, polmone e rognone) stretti all'interno del budello dell'agnello,

CUCINA PUGLIESE: Polpo con le patate al forno

La puntata di oggi della rubrica L'Italia nel piatto è dedicata ad un tema che adoro: Sagre di pesce e piatti con pescato. Vivendo in un paese di mare ho la fortuna di avere sempre a disposizione pesce fresco appena pescato, due passi...ed ecco il porto dove il pomeriggio si può ammirare l'arrivo dei pescherecci carichi di prelibato bottino! E' una scena bellissima che si perpetua ogni giorno e che non mi stanco mai di meravigliarmi ogni volta! Il polpo per i baresi, qualsiasi sia il modo di prepararlo, è sempre amato ed apprezzato...gustato crudo poi è il massimo, ne ho già parlato altre volte! Per questo appuntamento vi propongo il polpo con le patate al forno, un piatto tipico barese, un piatto dal profumo irresistibile di mare, gustosissimo e che con la cottura in forno lo rende leggero e sano! Un abbraccio MILENA Ingredienti: 3 polpi da 250 g. circa cad. 700 g. di patate qualche pomodorino ciliegia 2 spicchietti di aglio prez