Passa ai contenuti principali

Oreccchiette e brasciole in ragù

Buona settimana a tutti!

Oggi un piatto che penso molti conoscete e che è tipico della nostra cucina regionale!
Classico piatto della domenica...!
Quando ero piccola ricordo che per mia madre, le mie zie, la mia nonna ecc. era sempre un rito preparare questo piatto !
A volte si cominciava addirittura la sera precedente ...si cominciava a far cuocere lento... lento...il ragù, doveva fare plo...plo...plo!!! Il profumino invadeva tutte le stanze...ogni tanto una giratina e via via così fino a cottura!
Nel frattempo preparavano le famose orecchiette "strascinate" fatte in casa!
C'era una vera e propria gara, fra mia madre e le sue sorelle... a chi le faceva più piccole e più belle!!! Una delle ziette... la perfettina, le faceva piccole piccole...una meraviglia, l'altra, simpaticona e sempre allegra, pur di spicciarsi le faceva grandi e mia madre....la via di mezzo!!! E quante risate fra di loro! Veramente erano fatte con amore!
Ed io e la mia gemellina a pasticciare con la massa delle orecchiette!
Eh si..quanti ricordi belli!

















Ingredienti:

4 fettine di carne di vitello o di cavallo per brasciole
1 l. di salsa di pomodoro
2 spicchi di aglio
1 cipolla
prezzemolo
olio evo
peperoncino
formaggio pecorino romano grattuggiato
1/2 bicchiere di vino bianco
400 g. di orecchiette fresche

Procedimento

Disporre su ogni fettina di carne un pò di aglio e prezzemolo tritati finemente, un pezzettino di peperoncino e un pò di formaggio, avvolgere su se stesse formando degli involtini (brasciole) e chiudere con alcuni stuzzicadenti o dello spago da cucina.
In un tegame con l'olio, fate soffriggere la cipolla e l'aglio tritati, mettete poi le brasciole  a rosolare, aggiungete il vino bianco, fate evaporare, versate la salsa di pomodoro e fate cuocere per almeno 2 ore.
Lessate le orecchiette fresche, conditele con il sugo delle brasciole e spolverizzate di formaggio grattuggiato!

Commenti

  1. che buone !!!!!!!!! un giorno di questi proverò a farle anch'io ..... non ho mai provato.......
    ciao carissima un bacione e buon inizio settimana

    RispondiElimina
  2. Che splendido piatto...sa di festa... di Domenica ...e di GODURIA PURA!!!!!!!!!! Un bacione e buon inizio di settimana!!!!!!!

    RispondiElimina
  3. le orecchiette sono una bontà, specie se fatte a mano. Bel piatto saporito ! Ciao

    RispondiElimina
  4. ciao carissima, vedo ora la tua foto...che bella che sei!!!!!
    Deve essere una squisitezza questo piatto fatto con tanto amore.
    Non sono mai stata in Puglia, ma prima o poi arrivo.
    un bacione e buona giornata

    RispondiElimina
  5. Noi;in Sicilia,le chiamiamo braciole di carne.....bravissima.

    RispondiElimina
  6. Brava donaflor sono perfetta e come li facciamo noi!

    RispondiElimina
  7. un piaggo delizioso, da leccarsi i baffi, complimenti e buona settimana

    RispondiElimina
  8. Un piatto strepitoso che conosco molto bene!!! Bacioni cara

    RispondiElimina
  9. Che belli i ricordi che ci portiamo dietro anche con i sapori:-) fai sempre delle ricettine gustose da leccarsi anche le orecchie:-D bacioni e buona giornata

    RispondiElimina
  10. Ecco io non le conoscevo le orecchiette condite in questo modo, ma che spettacolo! Complimenti e buon lunedì, Babi

    RispondiElimina
  11. Mamma che sughetto, mi ci tufferei... con slalom nelle orecchiette hahahaha

    RispondiElimina
  12. Ma che buone le braciole,ma soprattutto le orecchiette fatte in casa!

    RispondiElimina
  13. mi fa impazzire questo piatto...

    RispondiElimina
  14. si può fare piatto unico, un unica spesa per due pietanze

    RispondiElimina
  15. Veramente un buonissimo piatto unico dalla ottima cucina pugliese...prendo nota, grazie! Ciao e buona giornata!:)

    RispondiElimina
  16. conosco bene quelle orecchiette meravigliose!!!Che ricordi!!!bel post!e bellissima foto del tuo primo piano!!!complimenti un bacio!!

    RispondiElimina
  17. Che bel piatto piano di ricordi!!! Io adoro le orecchiette, e ne mangerei volentieri un tuo piatto!

    RispondiElimina
  18. mi hai fatto tornare la fameeeeeee

    RispondiElimina
  19. Ottimo primo e delizioso secondo.
    Bravissima

    RispondiElimina
  20. mamma mia... uno di quesi piatti che vorrei anch'io tutte le domeniche!!! ^_^

    RispondiElimina
  21. Sono cresciuta con questo piatto. Il sugo con le braciole che fa da condimento per la pasta e le braciole per secondo. Quanti ricordi che mi hai evocato.
    Buona settimana.

    RispondiElimina
  22. Che piatto stupendo, c'è tutto l'amore per la famiglia e la cucina e vuoi mettere che meravigliosa scarpetta!!!
    Baci

    RispondiElimina
  23. Mi hai fatto tornare con un filo di nostalgia ai tempi dell'università, quando dividevo un appartamento con una ragazza di Ceglie Messapico...mi aveva insegnato a fare le orecchiette e trasmesso tante ricette della vostra regione, peccato che ci siamo perse
    Valentina

    RispondiElimina
  24. bbonooo!!!! era il piatto della domenica a casa di mia suocera, quanto abitavo in Puglia:lei ci aggiungeva anche le spancidde (mi sembra le chiamasse così: ovvero le costole)
    bravissima
    ciaooo

    RispondiElimina
  25. Devono essere buonissime..
    le proverò al più presto!

    RispondiElimina
  26. Buonissime le orecchiette al ragù, le ho mangiate proprio ieri!Ottimo piatto il tuo, brava! complimenti per la tua foto, stai benissimo!Ciao

    RispondiElimina
  27. Questo piatto è a dir poco SQUISITOOOOOOOOOOOOOOOOO!!!Mamma mia...che voglia di mangiarlo!!!te ne chiederei almeno due piattoni (non ti conviene avermi ospite!!!:-)))BRAVAAAAAAAAAAA!!!!!Un bacione!!!
    P.S. Ci ho fatto caso adesso che c'è la tua foto: sei bellissimaaaaaaaa!!!Alla faccia!!!:-)

    RispondiElimina
  28. Profuma di casa questo piatto di orecchiette.
    francesca

    RispondiElimina
  29. Eccome se lo conosco questo piatto!!
    Io sono campana si fa anche dalle mie parti.
    complimenti cara!!
    ciao notte.
    Incoronata.

    RispondiElimina
  30. Mamma mia, ci sono piatti che, solo a guardare le immagini ti fanno venire l'acquolina in bocca... penso al profumo di quelle orecchiette al sugo...

    RispondiElimina
  31. buonissime le orecchiette fatte a mano.. e questo sugo è davvero gustoso, dovrò provarlo me ne ha parlato anche una mia amica calabrese!!

    RispondiElimina
  32. Anch'io ho tanti ricordi legati alla realizzazione delle orecchiette ma io non ho mai imparato a farle purtroppo!!Questa ricetta sa di sapori di casa mia ... sa di buono!!

    RispondiElimina
  33. Un piatto classico che fa sempre un certo effetto....

    RispondiElimina
  34. Il sugo con gli involtini, era il classico di mia nonna...che ricordi mi hai evocato. un abbraccio

    RispondiElimina
  35. Ottimo il sugo con gli involtini, come li chiamiamo noi. Io scelgo il vitello... il cavallo, non potrei mai!!!

    RispondiElimina
  36. Ciao anch'io come te sono di Bari e a Mola ci sono venuta una sola volta. Ora sono a Verona ma mi manca la mia terra, anche se faccio le orecchiette al ragù non hanno lo stesso sapore!!! Complimenti per il tuo blog

    RispondiElimina
  37. booone...le orecchiette ...e le braciole poi??ma con la carne di cavallo non e' di mio gusto....a presto ^^

    RispondiElimina
  38. Mica male anche i tuoi piatti di carne!!! Voglio provare gli involtini, da noi la carne di cavallo non si usa tanto, ma ci sono un paio di macellerie valide e mi hai incuriosita.
    Ciao, Sara

    RispondiElimina
  39. Tu mi vuoi male vero? Se mi esci con un post così, ho un attacco di nostalgia così acuto da sbattere la testa nel muro....aiutoooo....le orecchiette me le sogno di notte. T mando un bel bacione, Pat

    RispondiElimina
  40. Homangiato ieri le orecchiette e cime di rape...ma le basciole non me le lascio perdere troppo accattivanti..ciao

    RispondiElimina
  41. cucinare in compagnia è molto più bello, che meraviglia questo piatto! ciao :-D

    RispondiElimina
  42. Il piatto della domenica!! Ci credo!!!! Gustosissimo!!!
    Da leccarsi i baffi!!!!
    Bacioni grandi!!!!

    RispondiElimina
  43. Pure a casa mia quando ero piccola si facevano le orecchiette, rigorosamente fatte a mano e sempre col ragù! Che darei ora per mangiarne un bel piatto! bacioni!

    RispondiElimina
  44. Ciao, era da un pò che non ti facevo visita, scusami...Questo piatto con le orecchiette è meraviglioso, come il tuo ricordo!!!
    Sai qualche tempo fà ho parlato nei miei post del pranzo della domenica, che ricordi meravigliosi....
    Brava e buona settimana
    Dana et Dana

    RispondiElimina
  45. Che buoneeeee.
    Le ricette del cuore sono le migliori. Che spasso che erano queste riunioni di famiglia :)

    RispondiElimina
  46. Riesco a sentirne il profumo fin qui *__* saranno strepitose!
    Baci,
    Tiziana

    RispondiElimina
  47. Un piatto stupendo eseguito perfettamente!!! Bacioni

    RispondiElimina
  48. una vera bontà!complimenti!baci!

    RispondiElimina
  49. Buone!!IL sapore vero di casa!Un bacione

    RispondiElimina
  50. Per un attimo mi hai riportano indietro con la mente di tanti anni nella cucina della nonna la domenica mattina! Non ho mai fatto le orecchiette ma avrei tanta voglia di provarci. Chissà che pasticcio verrà fuori :)) Baci, buona giornata

    RispondiElimina
  51. Questo è uno di quei piatti a cui non si resiste e che non stanca mai! Complimenti! :)

    RispondiElimina
  52. un piatto di festa,di famiglia....nn l'ho mai mangiato quasi quasi....complimenti,una bellissima ricetta!!

    RispondiElimina
  53. Grazie di essere passata!! Amo i sapori caldi dei piatti del sud.. ti seguo super volentieri!! Buona giornata!!

    RispondiElimina
  54. boniiiiiiiiii!mi ricordano le polpettine della mia infanzia con quel suco da pucciare!

    RispondiElimina
  55. Quanto mi piacciono così sugosi, perfetti per la scarpetta!!!!!

    RispondiElimina
  56. anche tu di braciole...è vero il ragu' deve "pippiare""
    quanto vorrei imparare a fare le orecchiette!!
    baci

    RispondiElimina
  57. Quel"plo plo"mi è veramente familiare,anche da noi il ragù è un mito!!Grazie per i ricordi e per la squisita ricetta,ciao cara e bellissima giornata!!

    RispondiElimina
  58. Che bello questo racconto e che meraviglia le tue orecchiette!
    Non ero mai passata di qui e non sapevo avessi una gemella e una miciotta così bella :) Uguale alla mia Celeste! :)
    Buona serata!

    RispondiElimina
  59. Ma sai che anche noi, siamo pugliesi prepariamo questo piatto..sempre ottimo!!
    Un bacione

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Merluzzo in brodetto

Ciao a tutte carissime amiche...! Stamattina qui ...diluvio e temporali...beh....mi sa che la primavera ce la scorderemo...arriveremo all'improvviso in piena estate....siiiiii!!!  e questo cimurro e tosse che mi perseguita ancora, anche se oggi va meglio!!! vabbè resisteremo! Oggi sono contenta perchè ho dato un piccolissimo contributo per una grandissima causa...finalmente mi è arrivato il bellissimo libro di ricette...I-Kitchen, che avevo prenotato qui , scritto da tanti di voi blogger...e a cura della grande Patrizia Bosso, che con tanto amore....pazienza e solidarità ha dedicato ai bimbi e ai ragazzi della Gulliver di Rocchetta Vara, una casa famiglia distrutta da questa tragedia! Ricordate? ...Il 25 ottobre 2011 una pioggia violenta e interminabile flagella l'estremo Levante della Riviera Ligure.Una valanga di acqua e fango si abbatte anche sulla valle di Vara, travolgendo tutto, portando via con sè vite umane, distruggendo abitazioni, inghiottendo oggetti, ricordi, si

La Faldacchea di Turi

In Puglia , l'organizzazione del  matrimonio è ancora, per la maggior parte delle coppie, un rito al quale fa sempre piacere dedicarsi!  Imprescindibile per il giorno più bello, il giorno del " Si, lo voglio "! "Paese che vai...usanze che trovi", e questo detto vale anche per la cerimonia dei matrimoni pugliesi, piccoli dettagli e piccole tradizioni che si differenziano da paese a paese e che si tramandano da generazioni!  La promessa di matrimonio, l'abito  della sposa che in alcuni paesi viene donato dalla suocera, mentre la mamma della sposa regala la camicia con eventuali bottoni gemelli al futuro sposo, e poi scegliere le partecipazioni e gli inviti per la chiesa e il ricevimento, gli addobbi floreali, la scelta dei testimoni, le fedi, la location per la festa, le bomboniere, la musica, i pranzi e le cene (spesso interminabili) con il cibo che circola attorno al rituale e con la cucina tipica pugliese che la fa da padrona!  Oggi la Puglia

Zuppa di pesce in bianco (Ciambotto in bianco)

Buon anno! Da oggi riparte la rubrica de L'Italia nel piatto che per questo appuntamento di gennaio ha pensato ad un tema ideale per questo periodo. Durante le feste di Natale e Capodanno, fra aperitivi, pranzi e cene, si sa, ne approfittiamo per fare grandi scorpacciate delle delizie tipiche delle feste, ma ora è giunto il momento di dedicarci a piatti più leggeri per una maggiore assimilazione del cibo e per farci sentire più in forma. Il  tema di oggi è appunto: " Zuppe e minestre...dopo le feste ", piatti leggeri e poco dispendiosi della cucina di tutti i giorni! Un piatto leggero per eccellenza è la " zuppa di pesce in bianco ", un piatto saporito che ci