Passa ai contenuti principali

Insalata di polpi di scoglio

Questo post, non per l'insalata di polpi, ma soprattutto per farvi ammirrare  il cesto di polpi di scoglio, pescati da me con le polparole , in uno dei tanti pomeriggi estivi trascorsi a mare, sul nostro gommone pilotato da mio marito!
I polpi di scoglio si distinguono dai polpi di paranza per avere 2 file di ventose per ogni tentacolo e per avere un sapore più intenso di mare!
I polipetti piccoli, dei veri bocconcini, li arricciamo direttamente in gommone e...li mangiamo crudi!!!! Dalle nostre parti sono una vera prelibatezza!!!


Vi assicuro un vero divertimento!!! E poi volete mettere la tranquillità, il senso di pace e la bellezza  del mare!!! Sono impagabili! Per non parlare poi delle risate con gli amici con i quali facciamo vere e proprie gare di pesca!
Beh...non vedo l'ora che arrivi l'estate!

Ingredienti:

polpi
prezzemolo
sedano
limone
olio extravergine di oliva
pepe

Procedimento:

Pulite i polpi togliendo loro occhi,bocca e interiora, facendo attenzione a non rompere la sacca del nero che altrimenti spruzzerebbe da tutte le parti, lavatelo in acqua e sale e ponetelo a bollire per circa mezz'ora in acqua appena salata. Scolate,  togliete la pelle che riuscite a togliere, fate raffreddare.
Tagliate a pezzetti e condire con olio, prezzemolo, pepe, succo di limone, sedano a pezzetti.




Commenti

  1. Che spettacolo! sento l'odore del mare fin qua!!!

    RispondiElimina
  2. mamma mia che vedo !!!!!!!!!!!! li adoro ....... che buoni !!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  3. Bellissimi e so di cosa parli....quando ero ragazzina anch'io andavo a pesca di polipi con mio padre e mia sorella...il mare è straordinario!!!!
    Complimenti

    RispondiElimina
  4. Mi sono subito immaginata te e tuo marito sul gommone...il sole...il vento e sopratutto il ricco bottino!!
    Che meraviglia poter pescare e consumare il pesce e soprattutto i polpi che mi piacciono moltissimo come pure la tua insalata!!
    Buonissima giornata!!

    RispondiElimina
  5. Il paradiso in terra.... per chi come me è costretta a passare in pescheria per il polpo, il tuo racconto aiuta nella sempre più ferma decisione di tornare dalla tue parti a breve.
    Ciao, Sara

    RispondiElimina
  6. Che bel racconto, sembrava di stare lì sul gommone, quanto vi invidio il mare!! Grazie per la spiegazione sui polpi, non ne sapevo nulla. Buon fine settimana!

    RispondiElimina
  7. Che meraviglia e che buoni i polipetti crudi!!! La tua insalata è come un piccolo raggio di sole in questo freddo inverno...anch'io voglio l'estate!!!

    RispondiElimina
  8. Adorooooo il polipo all'insalata mi mette subito allegria e la tua ricetta è gustosissima!!!baci,Imma

    RispondiElimina
  9. che bellezza, mi piacciono molto i polipi e la tua ricetta è favolosa

    RispondiElimina
  10. anche il tuo blog mi piace molto... infatti ti seguoooooooo!!! splendido piatto...

    RispondiElimina
  11. più ti leggo, più mi rendo conto della triste vita che offre milano....

    RispondiElimina
  12. E' bellissima questa insalata! Ma davvero i polpi gli hai pescati tu?????
    Fantastica!"

    RispondiElimina
  13. Buonissima questa insalatina di mare!
    A presto, mi son unita ai tuoi lettori :)

    RispondiElimina
  14. Che storiaaaaa, ero lì che immaginavo il gommone, il sole, il caldo...stavo quasi per piangere!!!!!!:-DDD. Io amo il mare, quell'odore che mi emoziona più del contatto con l'acqua...e i polpi beh, che dire..hanno il mare dentro!!!!!!!a mangiarne freschi come i tuoi qui in Trentino!!!!Mi autoinvito da te????????:-DDDDD Bacioniiiiiii

    RispondiElimina
  15. Ciao Donaflor, sono arrivata a te dal blog di Yrma, perché hai il nome della protagonista di un romanzo che amo moltissimo. Così per curiosità sono venuta a trovarti. Il tuo blog è molto carino e le ricette di pesce che hai pubblicato mi hanno fatto venire l'acquolina in bocca (anche le altre per la verità) e il tuo bed&breakfast solo una gran voglia di partire. Chissà, magari in futuro verrò a trovarti. Intanto mi metto tra i tuoi followers, ti aspetto da me se tiva. A presto, un abbraccio
    Carla Emilia

    RispondiElimina
  16. caspita che invidia! sono una meraviglia ci credo che hai fatto una meravigliosa insalata! bacioni

    RispondiElimina
  17. favolosi questi polipetti,e poi ad insalata sento l'odore del mare!!!complimenti sei bravissima...e lo so bene!!!... ciaooo

    RispondiElimina
  18. Ma a quest'ora mi presenti questi deliziosi polipetti che a vederli li mangerei crudi!Ottima la tua insalata di polipi!Ciao

    RispondiElimina
  19. Questa e' un insalata che farebbe la gioia di mio marito!!!Un abbraccio!!!

    RispondiElimina
  20. ricambio con piacere la visita e ti faccio i miei complimenti
    per il blog e x il tuo magnifico bed & breakfast!
    Vivi in un gran bel posto!!
    a presto!!

    RispondiElimina
  21. che buono il polipo se vuoi passa da me ciao

    RispondiElimina
  22. Buono il polpo!! Sai proprio ieri ho scoperto che in realtà si chiama polpo...dalle mie parti però lo chiamano tutti polipo... però aldilà del nome resta buonoooo :D

    RispondiElimina
  23. Che buoniii.. mio marito che ama il pesce di qualunque tipo ne andrebbe matto.. ottima idea per farlo felice :)

    RispondiElimina
  24. ciao, ho dato un'occhiata al tuo blog ed è davvero pieno di belle e buone cose. Ti seguo anch'io. Un abbraccio e buona serata

    RispondiElimina
  25. Buonissima ricetta,molto semplice,ma che non delude mai!Ah dimenticavo complimenti per il blog.

    RispondiElimina
  26. eccomi, ci sono anch io , ti seguo e ti ringrazio del tuo passaggio e complimenti anche a te....ti aspetto per il contest allora, ti va? un baciotto maria

    RispondiElimina
  27. Questi sono i veri polpi!!!Crudi no,non riuscirei a mangiarli ma preparati come li hai fatti tu,oppure in insalata o ancora con un pesto verde di mandorle sono una meraviglia. Bravissima.

    RispondiElimina
  28. Ho scoperto che sei di Mola,siamo conterranee io di Terlizzi ecco perchè amo le pietanze di pesce, credo di essere capitata nel blog giusto.Grazie per essere passata a farci visita.

    RispondiElimina
  29. eccomi!
    ...ti seguo anche io, come potrei non farlo???
    ma i polipi mangiati crudi?
    no, passo DOPO la cottura io!!!
    baciotti

    RispondiElimina
  30. Sono subito andata a leggere tutto sulla vera origine del tuo nome e sul tuo famoso conterraneo musicista. Come spesso accade non si conosce mai abbastanza della propria terra! A presto cara, un abbraccio

    RispondiElimina
  31. I tuoi piatti a base di pesce sono sempre molto invitanti...fantastico anche questo polpo! Un bacione cara e buona domenica!

    RispondiElimina
  32. adoro il pesce e le tue presentazioni sono sempre stuzzicanti.

    RispondiElimina
  33. Estate,mare,pesce non voglio neanche pensarci,qui ha diluviato tutto il giorno niente ma e cosi da settimane non so cosa darei per vedere un raggio di sole!!
    L'insalata e favolosa!!

    RispondiElimina
  34. Che meraviglia! Un blog stupendo e invitante! Ho diversi amici pugliesi, se quest'estate, come nelle previsioni, torneremo a Monopoli mi piacerebbe venire a trovarti! Mare meraviglioso e ospitalità unica!

    RispondiElimina
  35. che belli!!!! provo per te una sincera invidia visto che vivi vicino al mare!!!! e i polipi me li mangerei tutti. Anna

    RispondiElimina
  36. altro piatto da leccarsi i baffi!!!!!!!!!!!!bravissima!

    RispondiElimina
  37. che buono, il mio fidanzato va matto per il polpo, gli faccio vedere la ricetta e sono sicura che me la farà fare!! credo potrebbe mangiarne uno interno da 1kg a pasto al giorno ;)

    RispondiElimina
  38. Il polpo mi piace assai, anche se di solito lo mangio con le patate in insalata.
    A differenza tua, a me piace di più girovagare tra le bancarelle dei mercati alimentari e scegliere tra di esse i prodotti migliori e più freschi :-)
    Stare con gli amici è sempre divertente!

    Ciao,
    Sara

    RispondiElimina
  39. ma che buoni buonisssssssssimi!!!!!!! :)

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

La Faldacchea di Turi

In Puglia , l'organizzazione del  matrimonio è ancora, per la maggior parte delle coppie, un rito al quale fa sempre piacere dedicarsi!  Imprescindibile per il giorno più bello, il giorno del " Si, lo voglio "! "Paese che vai...usanze che trovi", e questo detto vale anche per la cerimonia dei matrimoni pugliesi, piccoli dettagli e piccole tradizioni che si differenziano da paese a paese e che si tramandano da generazioni!  La promessa di matrimonio, l'abito  della sposa che in alcuni paesi viene donato dalla suocera, mentre la mamma della sposa regala la camicia con eventuali bottoni gemelli al futuro sposo, e poi scegliere le partecipazioni e gli inviti per la chiesa e il ricevimento, gli addobbi floreali, la scelta dei testimoni, le fedi, la location per la festa, le bomboniere, la musica, i pranzi e le cene (spesso interminabili) con il cibo che circola attorno al rituale e con la cucina tipica pugliese che la fa da padrona!  Oggi la Puglia

Zuppa di pesce in bianco (Ciambotto in bianco)

Buon anno! Da oggi riparte la rubrica de L'Italia nel piatto che per questo appuntamento di gennaio ha pensato ad un tema ideale per questo periodo. Durante le feste di Natale e Capodanno, fra aperitivi, pranzi e cene, si sa, ne approfittiamo per fare grandi scorpacciate delle delizie tipiche delle feste, ma ora è giunto il momento di dedicarci a piatti più leggeri per una maggiore assimilazione del cibo e per farci sentire più in forma. Il  tema di oggi è appunto: " Zuppe e minestre...dopo le feste ", piatti leggeri e poco dispendiosi della cucina di tutti i giorni! Un piatto leggero per eccellenza è la " zuppa di pesce in bianco ", un piatto saporito che ci

Le amarene sciroppate

Buon inizio settimana carimissimi amici! In estate mi piace dedicarmi alla preparazione di conserve di frutta  varia ...in inverno è poi piacevole assaporare e sentirne il loro profumo...! Tra marmellate e frutta sciroppata ...insomma è bello e comodo avere in dispensa una bella scorta da usare per dolci o da consumare così ...magari anche su un bel gelato! Ingredienti: 1 kg. di amarene 1 kg. di zucchero 100 gr. di alcool Procedimento: Lavare e sgocciolare le amarene. Poi eliminare i noccioli ( non buttateli...si può fare un ottimo liquore di amarene) e mettere le amarene in un boccaccio grande. Aggiungere lo zucchero  e l'alcool, chiudere e riporre in dispensa , giornalmente agitare il boccaccio fino a quando lo zucchero si è sciolto completamente . In frigo poi si conservano perfettamente.

Fegato all'arancia

Fegato all'arancia Il fegato all'arancia è una preparazione semplice e veloce per portare a tavola un secondo gustoso e saporito. E' questo il mio contributo per la rubrica mensile dell'I talia nel piatto , questo appuntamento è dedicato alle ricette con gli ingredienti meno nobili: scarti di verdura di stagione, pane raffermo, ossa, cotiche, orecchie e zampetti di maiale, ecc..  Un abbinamento insolito per un piatto tipico regionale ma sfogliando il solito libro di Luigi Sada "La cucina pugliese" sono rimasta sorpresa dal titolo di questa ricetta in dialetto salentino " Fegatu de maiale cu lu portacalli " (portacallu - dal nome del Portogallo, da cui proviene l'albero) ovvero "Fegato di maiale con l'arancia! Il fegato lo mangio e lo adoro soprattutto se si tratta dei famosi "gnumarelli" tipici pugliesi, non sono altro che involtini di interiora  (fegato, polmone e rognone) stretti all'interno del budello dell'agnello,

CUCINA PUGLIESE: Polpo con le patate al forno

La puntata di oggi della rubrica L'Italia nel piatto è dedicata ad un tema che adoro: Sagre di pesce e piatti con pescato. Vivendo in un paese di mare ho la fortuna di avere sempre a disposizione pesce fresco appena pescato, due passi...ed ecco il porto dove il pomeriggio si può ammirare l'arrivo dei pescherecci carichi di prelibato bottino! E' una scena bellissima che si perpetua ogni giorno e che non mi stanco mai di meravigliarmi ogni volta! Il polpo per i baresi, qualsiasi sia il modo di prepararlo, è sempre amato ed apprezzato...gustato crudo poi è il massimo, ne ho già parlato altre volte! Per questo appuntamento vi propongo il polpo con le patate al forno, un piatto tipico barese, un piatto dal profumo irresistibile di mare, gustosissimo e che con la cottura in forno lo rende leggero e sano! Un abbraccio MILENA Ingredienti: 3 polpi da 250 g. circa cad. 700 g. di patate qualche pomodorino ciliegia 2 spicchietti di aglio prez