Passa ai contenuti principali

CUCINA PUGLIESE: La colva


La colva, una sorta di macedonia, è un dolce tradizionale pugliese che si prepara il 2 novembre, giorno della commemorazione dei defunti, un dolce che non avevo mai preparato prima e che non conoscevo.
Il tema di questo mese della rubrica L'Italia nel piatto è: Tradizioni sulla tavola del 2 Novembre.

Da questo mese la nostra rubrica si arricchisce di due rappresentanti, per il Veneto e per il Lazio, Elisa Di Rienzo del blog Il fior di cappero e Silvia Ferrante del blog Tra fornelli e pennelli...benvenute fra noi ragazze!

Ho scoperto questa ricetta attraverso il libro di cucina tradizionale pugliese di Luigi Sada.
Ingredienti principali di questa ricetta sono grano e melograno: il grano simboleggia il nutrimento ed il ciclo di vita e morte, il melograno rinascita e vita.
In Puglia viene chiamata colva, coliba, cicce cuòtte, cuélestrote e con il tempo si è arricchita di vari ingredienti.
E' un'usanza ereditata dai Cristiani di rito greco (grano bollito, benedetto in chiesa e mangiato in quel giorno).

La ricetta è semplicissima, un po' calorica, ma molto gustosa!

un abbraccio Milena













Ingredienti:

500 g. di grano tenero (io metà dose)
1 melagrana matura
150 g. di noci sgusciate e tritate
150 g. di scaglie di cioccolato amaro
100 g. di cedro candito (io non aggiunto)
cannella
vincotto

a piacere
cacao
chicchi di uva snocciolati
cacao amaro

Procedimento:

Bollire il grano, precedentemente lavato, per circa 15-20 minuti o fino a cottura, scolare e far raffreddare. Poi mettere in una coppa ed aggiungere tutti gli altri ingredienti e prima di servire nelle coppette condire con il vincotto a piacere di ciascun commensale.



Andiamo ora a scoprire le usanze delle altre regioni nel giorno della commemorazione dei defunti:




Lombardia: I Mein di Morti - http://www.kucinadikiara.it/2016/11...
Veneto: il pan dei morti - http://www.ilfiordicappero.com/2016...
Emilia Romagna: Ossi dei morti di Parma - http://zibaldoneculinario.blogspot.com/...
Liguria: stoccafisso con patate e fagiolane http://arbanelladibasilico.blogspot.com/...
Toscana: Ciaccino (o schiaccia) de’ Santi - http://acquacottaf.blogspot.com/201...
Campania: Pappardelle ai funghi porcini e zucca http://www.isaporidelmediterraneo.it/...
Calabria: Il grano dei morti - http://ilmondodirina.blogspot.com/2...





Commenti

  1. Nonostante il mio mezzosangue pugliese non la conoscevo proprio questa preparazione!
    Grazie per il benvenuto e per questa scoperta!
    ciao
    elisa

    RispondiElimina
  2. Ciao Milena, ero curiosissima di sapere cosa fosse la colva. Ottimo modo di chiudere un pasto o fare merenda. Un bacione

    RispondiElimina
  3. Deve essere deliziosa questa colva, mi sa che la proverò :)
    Un bacio

    RispondiElimina
  4. Non lo conoscevo ma sembra spaziale! !!lo provo!

    RispondiElimina
  5. In primis grazie per il benvenuto infine devo dire che questa ricetta é fantastica ci farei volentieri colazione.
    Un abbraccio,
    Silvia.

    RispondiElimina
  6. davvero ricco di simbologia questo piatto, melagrana, grano, uva... un vero piatto della tradizione!
    Anch'io per questa uscita ho studiato e provato una ricetta nuova, ma assaggiata... ma quanto impariamo con questa rubrica! un bacione!

    RispondiElimina
  7. Abbiamo presentato la stessa ricetta, con le varianti della tua regione. Che poi pensandoci bene è un piatto che accomuna tre regioni, Calabria, Lucania e Puglia,che hanno radici storiche comuni. Un abbraccio e buona serata.

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Merluzzo in brodetto

Ciao a tutte carissime amiche...! Stamattina qui ...diluvio e temporali...beh....mi sa che la primavera ce la scorderemo...arriveremo all'improvviso in piena estate....siiiiii!!!  e questo cimurro e tosse che mi perseguita ancora, anche se oggi va meglio!!! vabbè resisteremo! Oggi sono contenta perchè ho dato un piccolissimo contributo per una grandissima causa...finalmente mi è arrivato il bellissimo libro di ricette...I-Kitchen, che avevo prenotato qui , scritto da tanti di voi blogger...e a cura della grande Patrizia Bosso, che con tanto amore....pazienza e solidarità ha dedicato ai bimbi e ai ragazzi della Gulliver di Rocchetta Vara, una casa famiglia distrutta da questa tragedia! Ricordate? ...Il 25 ottobre 2011 una pioggia violenta e interminabile flagella l'estremo Levante della Riviera Ligure.Una valanga di acqua e fango si abbatte anche sulla valle di Vara, travolgendo tutto, portando via con sè vite umane, distruggendo abitazioni, inghiottendo oggetti, ricordi, si

La Faldacchea di Turi

In Puglia , l'organizzazione del  matrimonio è ancora, per la maggior parte delle coppie, un rito al quale fa sempre piacere dedicarsi!  Imprescindibile per il giorno più bello, il giorno del " Si, lo voglio "! "Paese che vai...usanze che trovi", e questo detto vale anche per la cerimonia dei matrimoni pugliesi, piccoli dettagli e piccole tradizioni che si differenziano da paese a paese e che si tramandano da generazioni!  La promessa di matrimonio, l'abito  della sposa che in alcuni paesi viene donato dalla suocera, mentre la mamma della sposa regala la camicia con eventuali bottoni gemelli al futuro sposo, e poi scegliere le partecipazioni e gli inviti per la chiesa e il ricevimento, gli addobbi floreali, la scelta dei testimoni, le fedi, la location per la festa, le bomboniere, la musica, i pranzi e le cene (spesso interminabili) con il cibo che circola attorno al rituale e con la cucina tipica pugliese che la fa da padrona!  Oggi la Puglia

Zuppa di pesce in bianco (Ciambotto in bianco)

Buon anno! Da oggi riparte la rubrica de L'Italia nel piatto che per questo appuntamento di gennaio ha pensato ad un tema ideale per questo periodo. Durante le feste di Natale e Capodanno, fra aperitivi, pranzi e cene, si sa, ne approfittiamo per fare grandi scorpacciate delle delizie tipiche delle feste, ma ora è giunto il momento di dedicarci a piatti più leggeri per una maggiore assimilazione del cibo e per farci sentire più in forma. Il  tema di oggi è appunto: " Zuppe e minestre...dopo le feste ", piatti leggeri e poco dispendiosi della cucina di tutti i giorni! Un piatto leggero per eccellenza è la " zuppa di pesce in bianco ", un piatto saporito che ci