Passa ai contenuti principali

CUCINA PUGLIESE: Sporcamuss

Che dite...vi va di farci compagnia a questo giro gastronomico della rubrica L'Italia nel piatto?
Questo mese è davvero un appuntamento goloso...!

Il tema di oggi è... Con un poco di zucchero 

Sulla mia tavola oggi trovate:          
SPORCAMUSS


E quando la giornata vi sembra proprio grigia...............................................................................................

con un poco di zucchero la pillola va giù, 
la pillola va giù, la pillola va giù.
Basta un poco di zucchero e la pillola va giù.



Tutto brillerà di più!!!


Gli Sporcamuss sono dei dolcetti tanto semplici, solo quadratini di pasta sfoglia ripieni di crema pasticcera e ricoperti di zucchero a velo, ma così golosi che una volta che ne gustate uno....state certi non vi basterà...!
Sporcamuss in dialetto barese perché sicuramente mentre li gustiamo è inevitabile sporcarci "u muss" cioè la bocca, con la crema e lo zucchero a velo!
Nei tipici ristoranti di Bari e paesi limitrofi vengono sempre offerti a fine pasto e la particolarità è che vengono serviti...rigorosamente bollenti!!!

Per questa ricetta mi sono cimentata per la prima volta con la pasta sfoglia fatta in casa, qui sul post precedente potete vedere tutto il passo passo...ecchevidevodì??? una delizia! ma nulla vi vieta di usare la sfoglia comprata fresca o surgelata!















Ingredienti:

Pasta sfoglia fresca o surgelata  (io fatta in casa )
crema pasticcera
1 tuorlo d'uovo
zucchero a velo

Procedimento:

Accendere il forno a 220°.
Stendere la sfoglia di qualche millimetro, con la rotellina ritagliare dei quadratini  di circa 6-8 cm. di lato, spennellate appena con il tuorlo d'uovo, poggiarli in una teglia ricoperta di carta forno e infornare a temperatura calda per 15 minuti circa o fino a quando sono ben dorati e gonfi.



Quando sono cotti, sfornare e fate raffreddare.
Nel frattempo preparare la crema pasticcera come il vostro solito oppure date un'occhiata qui.
Quando i quadratini sono completamente freddi, tagliarli a metà con un coltello ben affilato, farcirli con la crema pasticcera.
Prima di servire gli sporcamuss, passarli velocemente in forno caldissimo per 3-4 minuti e spolverizzare con tanto zucchero a velo.






Il nuovo logo della rubrica L'Italia nel piatto


Ed ora andiamo subito a deliziarci con le nostre ricette, golose, invitanti, sfiziose e zuccherose ...insomma sono sicura che vi verrà l'acquolina!

Valle d'Aosta Frittelle di mele, hockene    http://cinziaaifornelli.blogspot.it/2014/02/frittelle-di-mele-hockene.html
Trentino Alto Adige "Balote de pomi" con zabaione al Vin Santo trentinohttp://afiammadolce.blogspot.com/2014/02/balote-de-pomi-con-zabaione-al-vin.html
Sardegna - Uvusones dolci di carnevale ricetta sardahttp://blog.giallozafferano.it/vickyart/uvusones-dolci-di-carnevale-ricetta-sarda
Mancano purtroppo diverse regioni che speriamo presto di poter reintegrare!


Un abbraccio Milena


Commenti

  1. Che belli questo dolcetti tesoro e sai amo questi tipi di pasticcini perchè si accompagnano magnificamente al mio tè delle cinque!!Un bacione,Imma

    RispondiElimina
  2. Ma che belli!!!!! sono troppo simpatici ed io mi sacrifico volentieri a sporcarmi bocca, mani.....con questa delizia come si fa a trattenere la voglia di allungare la mano!!!

    RispondiElimina
  3. che meraviglia!!!! un nome difficlissimo ma un risultato dolcissimo!

    RispondiElimina
  4. Avevo visto dal treno la tua sfoglia... con tutti i passo passo (sicuramente da tenere da parte). E questa ricetta di oggi, in tutta la sua semplicità (una volta che hai la pasta sfoglia... ehehehehe) è uno spettacolo di bontà! Non posso guardare troppo... sai perchè, no? Bacio!

    RispondiElimina
  5. mmmmmmhhhh che golosità......prima di tutto complimenti per esserti cimentata nella produzione della pasta sfoglia e con che risultato strepitoso :)
    Questi dolcetti sono il paradiso della golosità.
    Un bacio

    RispondiElimina
  6. da copiare! semplici e buoni con ogni farcia!!!

    RispondiElimina
  7. Prima o poi proverò a farla i casa anch'io! Meravigliosi :)

    RispondiElimina
  8. Sono un'amore e golosissimi.....immaginavo il significato,un delizioso fine pasto!
    Z&C

    RispondiElimina
  9. Cara Milena i tuoi dolcetti sono favolosi!!!
    In dialetto lodigiano diverrebbero "Vunciamus" ma in qualsiasi modo li chiami mi ci sporcherei molto volentieri!!!
    Bravissima anche per la produzione della pasta sfoglia, che lavoro!!!
    Un bacione

    RispondiElimina
  10. Favolosi!!!!!!! E stragolosiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii! Uno tira l'altro immagino! Un bacione

    RispondiElimina
  11. favolosi, mi sporcherei moooolto volentieri con zucchero e crema, un bacione

    RispondiElimina
  12. Mamma mia che bontà, sei stata bravissima!!!!!!

    RispondiElimina
  13. stupendi facili e golosi! uuummmm!

    RispondiElimina
  14. Sono perfetti, come vorrei addentarne uno..

    RispondiElimina
  15. Ma come mi sporcherei volentieri la bocca anche io! Ciao Milena, un abbraccio grande

    RispondiElimina
  16. Milly ma è uno spettacoloooooooo, davvero spettacolare, addirittura tu la sfoglia'??? SEI UN MITOOOOO, ti adorooooo <3 <3 <3

    RispondiElimina
  17. Era quello che pensavo, anche nel nostro dialetto sporca - muss significa la stessa cosa.
    O muss con questa delizia me lo sporcherei con piacere.
    A Presto

    RispondiElimina
  18. non ho parole, devono essere deliziose...sporcamuss...inteso come farcito...vero? da noi in dialetto si dice così! Bellissime foto! bravissima!

    RispondiElimina
  19. li ho mangiati in un ristoranteeeee mamma mia come era buono! solo che avevano aggiunto anche nutella e granella di noci oltre alla crema

    RispondiElimina
  20. Complimenti per questi dolcetti golosi e per la pasta sfoglia fatta in casa!

    RispondiElimina
  21. Un nome che è un programma! ;)

    Ricetta semplice, se siesclude tutto il lavoro per realizzare la pasta sfoglia che dà al dolce un valore aggiunto!

    Complimenti

    RispondiElimina
  22. Il nome è molto particolare,i dolcetti sono una vera delizia.
    Brava come sempre!!!

    RispondiElimina
  23. veramente facilissimi da fare e che goduria croccanti per la sfoglia e morbidi per la crema...milena su vieni a trieste con un bel vassoietto tutto per me

    RispondiElimina
  24. Una vera delizia per i miei occhi e spero presto anche per le mie papille gustative!!!

    RispondiElimina
  25. Fantastici. E chi se ne importa, come diceva una vecchia canzone,se.....

    RispondiElimina
  26. E' proprio vero che le cose più semplici sono anche le più buone.
    E poi con la pasta sfoglia fatta in casa sono ancora più buoni, con quell'irresistibile profumo di burro fresco.
    Un bacio.

    RispondiElimina
  27. Questi sono i dolci perfetti per una cena improvvisa, quelli che riesci a preparare velocemente ma che non deludono mai!!!
    E l'idea di servirli caldi... mmmmm che bontà!!!!

    RispondiElimina
  28. eh sollevano il morale e anche il gusto, mi piace molto il nome

    RispondiElimina
  29. Hey, very nice site. I came across this on Google, and I am stoked that I did. I will definitely be coming back

    here more often. Wish I could add to the conversation and bring a bit more to the table,but am just taking in as

    much info as I can at the moment. Thanks for sharing.

    Mango Drinks

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Merluzzo in brodetto

Ciao a tutte carissime amiche...! Stamattina qui ...diluvio e temporali...beh....mi sa che la primavera ce la scorderemo...arriveremo all'improvviso in piena estate....siiiiii!!!  e questo cimurro e tosse che mi perseguita ancora, anche se oggi va meglio!!! vabbè resisteremo! Oggi sono contenta perchè ho dato un piccolissimo contributo per una grandissima causa...finalmente mi è arrivato il bellissimo libro di ricette...I-Kitchen, che avevo prenotato qui , scritto da tanti di voi blogger...e a cura della grande Patrizia Bosso, che con tanto amore....pazienza e solidarità ha dedicato ai bimbi e ai ragazzi della Gulliver di Rocchetta Vara, una casa famiglia distrutta da questa tragedia! Ricordate? ...Il 25 ottobre 2011 una pioggia violenta e interminabile flagella l'estremo Levante della Riviera Ligure.Una valanga di acqua e fango si abbatte anche sulla valle di Vara, travolgendo tutto, portando via con sè vite umane, distruggendo abitazioni, inghiottendo oggetti, ricordi, si

La Faldacchea di Turi

In Puglia , l'organizzazione del  matrimonio è ancora, per la maggior parte delle coppie, un rito al quale fa sempre piacere dedicarsi!  Imprescindibile per il giorno più bello, il giorno del " Si, lo voglio "! "Paese che vai...usanze che trovi", e questo detto vale anche per la cerimonia dei matrimoni pugliesi, piccoli dettagli e piccole tradizioni che si differenziano da paese a paese e che si tramandano da generazioni!  La promessa di matrimonio, l'abito  della sposa che in alcuni paesi viene donato dalla suocera, mentre la mamma della sposa regala la camicia con eventuali bottoni gemelli al futuro sposo, e poi scegliere le partecipazioni e gli inviti per la chiesa e il ricevimento, gli addobbi floreali, la scelta dei testimoni, le fedi, la location per la festa, le bomboniere, la musica, i pranzi e le cene (spesso interminabili) con il cibo che circola attorno al rituale e con la cucina tipica pugliese che la fa da padrona!  Oggi la Puglia

Zuppa di pesce in bianco (Ciambotto in bianco)

Buon anno! Da oggi riparte la rubrica de L'Italia nel piatto che per questo appuntamento di gennaio ha pensato ad un tema ideale per questo periodo. Durante le feste di Natale e Capodanno, fra aperitivi, pranzi e cene, si sa, ne approfittiamo per fare grandi scorpacciate delle delizie tipiche delle feste, ma ora è giunto il momento di dedicarci a piatti più leggeri per una maggiore assimilazione del cibo e per farci sentire più in forma. Il  tema di oggi è appunto: " Zuppe e minestre...dopo le feste ", piatti leggeri e poco dispendiosi della cucina di tutti i giorni! Un piatto leggero per eccellenza è la " zuppa di pesce in bianco ", un piatto saporito che ci