sabato 20 aprile 2013

CUCINA PUGLIESE: Tiedd d recchitedd o furn

Buongiorno miei cari e ben ritrovati nella nostra rubrica regionale che ogni mese vi propone le meraviglie gastronomiche delle 20 regioni italiane.

Per questo mese di aprile vi presentiamo tanti gustosi piatti rigorosamente cotti al forno...uhmmmm....lo sentite il profumino? Siiiiiii....e allora andate subito a fare un giretto e a curiosare fra tutte le nostre regioni, scoprirete una bontà dietro l'altra!!!

Il tema di questo mese è: RICETTE AL FORNO SALATE

Il mio piatto tipico pugliese è:

TIEDD D RECCHITEDD O FURN
Tiella di orecchiette al forno


Ricordo ancora il profumo di queste orecchiette cotte nel tegame di terracotta e  nel camino di mia nonna..."fuec sott e fuec sop"...diceva la nonnina, praticamente il tegame coperto con un coperchio di metallo cuoceva con i carboni ardenti sotto e sopra!
E quando si scoperchiava....il profumo era irresistibile, quella crosticina abbrustolita era la parte che prediligevo... insomma da piccola ne facevo di scorpacciate di questi piatti!

Oggi prepariamo questo gustoso piatto cotto nel forno...ma vi assicuro che il sapore è ottimo











Ingredienti:

1/2 kg. di orecchiette fresche
1/2 kg. di carne di vitello macinato
1 l di salsa di pomodoro ( ancora meglio di ragù di brasciole)
1 cipolla
sale
peperoncino
poco vino bianco
400 g. di mozzarelle
formaggio grana o pecorino grattugiato
olio evo

Procedimento:

Preparare un sugo soffriggendo in un tegame con olio evo prima una cipolla tritata e poi aggiungendo la salsa, un po' di sale e peperoncino, io però di solito preparo un ragù di carne, così viene più saporita la tiella di orecchiette.
Poi soffriggere a parte in una padella la carne macinata, sfumare con il vino bianco e aggiungere un pizzico di sale.
Cuocere in abbondante acqua salata le orecchiette fresche che scolerete molto al dente e condirete con un po' di sugo.
Nel tegame di terracotta fate una strato di sugo, poi uno strato di orecchiette cotte, poi spolverate di formaggio, coprite con carne macinata e mozzarelle tagliate, ancora uno strato di sugo, poi ancora orecchiette, formaggio e sugo.
Infornare a 250° per una mezz'ora circa o fino a quando si forma una bella crosticina.


www.facebook.com/LItaliaNelPiatto


BUONA SETTIMANA A TUTTI


Non perdete il prossimo appuntamento del 20 Maggio prossimo!

Ecco tutte le ricette che partecipano alla rubrica...andate subito a sbirciare!



Inoltre potete sempre visitare la nostra pagina su Facebook a questo link dove troverete novità e le regole del giochino che vi permetterà di partecipare come ospite speciale alla nostra iniziativa.



46 commenti:

  1. sta tiedd mi fa murì a me portane due qui hahahahaah buonissimeee

    RispondiElimina
  2. Una ricetta che non conoscevo affatto ma deve essere deliziosa e golosa!! Bravissima :-) complimenti e buon fine settimana , un abbraccio

    RispondiElimina
  3. Wow che ricchezza di profumi e soprattutto di ricordi, come sempre le tue tiedd mi colpiscono al cuore...sono favolose!!!!

    RispondiElimina
  4. Fortunata che Alitalia non fa più Bologna-Bari... mi trovavi a cena da te!!

    RispondiElimina
  5. Nonna la sapeva lunga. E sai non conoscevo il metodo di mettere il coperchio di metallo con sopra i carboni ardenti!!! Della serie che non ci inventiamo più niente. Hanno già fatto tutto loro, i nostri nonni. E le tradizioni però in cucina vanno rispettate il più possibile. Quindi i miei complimenti Milena, un piatto strepitoso che non ho mai avuto la fortuna di assaggiare... Si rimedierà, al più presto!!!!

    RispondiElimina
  6. Ehhh alla tiedda,proprio non si puo' resistere!Anch'io amo la crosticina che si forma in superficie,vorrei solo avere un bel forno a legna per avere quel.fuoco sotto e sopra!E' troooopppo na bonta' amica mia!un baciuzzo!

    RispondiElimina
  7. Stavolta non potevo passare in silenzio!!!!
    Amo particolarmente la terracotta, soprattutto i primi fatti alla tua maniera
    Queste orecchiette mi si sono conficcate nella mente e me ne libererò solo se le preparo.
    Grazie di questa magnifica condivisione!

    RispondiElimina
  8. che buonaaaaaaaaaa!!! adoro le ricette della tradizione!!!

    RispondiElimina
  9. Mamma mia adoro le orechiette ma non ho mai pensato di farle al forno, salvata la ricetta buona fine settimana.

    RispondiElimina
  10. domani sono a pranzo da te! buonissimo questo coccio di orecchiette!!

    RispondiElimina
  11. un bel coccio pieno di orecchiette croccanti, come resistere, un bacio e buon fine settimana

    RispondiElimina
  12. Anche se sono pugliese non conoscevo questa interpretazione delle orecchiette...goduriosa!!!!

    RispondiElimina
  13. Anche tu di orecchiette, come Nadina, devono essere splendide ... che voglia di assaggiarle! bacioni!

    RispondiElimina
  14. che bel piatto ricco e che bella pentola in terracotta :-)

    RispondiElimina
  15. Mamma mia cosa vedono i miei occhi........
    la famosa anzi che dico.....La famosissima e buonissima tiella di orecchiette
    Ho già l'acquolina in bocca tesoro
    Una vera goduriaaaaaaaaaaaaaaa
    Complimenti!!!!!!!Hai scelto proprio bene per il regionale
    Un bacione mia bella Pugliese
    Buona Domenica

    RispondiElimina
  16. Ma lo sai che anche da me si dice fuoc 'ngopp e fuoc sott'?
    La capacità di certe cotture è unica e insuperabile, peccato non poterne godere frequentemente.

    Sono sicura, però, che queste orecchiette nella tiedda di coccio non fanno rimpiangere quelle sotto la coppa!
    Una preparazione strepitosa :)

    RispondiElimina
  17. un piatto da leccarsi i baffi!!!! complimenti davvero un'ottima ricetta della tradizione!! un bacio buona domenica

    RispondiElimina
  18. L'ho detto mille volte ma questa rubrica mi piace tantissimo, sono contenta che non si sia chiusa con l'edizione dello scorso anno ma abbiate continuato. Si imparano un sacco di ricette tipiche e poi un tuffo nei vostri ricordi, è bellissimo :)
    E questa pasta è ottima!!

    RispondiElimina
  19. Ogni volta grazie a questa bella rubrica, scopro ricette nuove, ricette della tradizione che vale la pena farle conoscere al mondo intero!
    Dev'essere buonissimo, andrebbe fatto per il pranzo della domenica!
    Ciao cara, buona serata!

    RispondiElimina
  20. ma buone! mai provate così! le devo fare! magari provo a fare per la prima volta le orecchiette! mai fatte

    RispondiElimina
  21. corro a casa tua!!!! Un piatto meraviglioso!

    RispondiElimina
  22. Mia cara ...ho latitato parecchio ma..quanto è bello tornare ad assaporare (almeno visivamente) le tue prelibatezze!!!!Il tuo blog è magico come..te! questo piatto è senz'altro uno dei must della tua meravigliosa terra che rappresenti magnificamente!!!!Un abbraccio grande grande!!!

    RispondiElimina
  23. ciao carissima, eccomi a vedere il tuo blog, la ricetta mi piace molto, sono appassionata di questa fantastica pasta, e le faccio spesso, anche a mano, ovviamente non sono perfette, anzi...proverò la tua ricetta, un caro saluto

    RispondiElimina
  24. Non sapevo delle orecchiette al forno. E' una ricetta fantastica veramente gustosa e nella pentola di coccio, è ancora più invitante.Buona domenica


    pastaenonsolo.blogspot.it

    RispondiElimina
  25. Ma che cos'è!!!!
    FAVOLOSA!!!
    Queste tue preparazioni sanno di casa e di famiglia, le ricette della nonna sono sempre le migliori.
    Brava anzi bravissima!!!!!!
    Un bacio grande

    RispondiElimina
  26. ciao !che bella ricetta =) sembra davvero buonissima !! mi farebbe piacere se passassi a vedere le mie nuove ricette, ho una rubrica nuova e spero di diventare brava come te!! se hai qualche consiglio sono molto graditi !! Style and Trouble
    buona giornata !!

    RispondiElimina
  27. Mmmhhhh mi sembra di sentirne il profumo e ho già l'acquolina in bocca! Soprattutto perchè anche io ho sempre prediletto le crosticine :)
    Un bacio!

    RispondiElimina
  28. ma che bella ricetta, fa festa a solo vederla!!!!!! da te è sempre festa, la tua cucina è ottima!!!
    baci e buona domenica!!

    RispondiElimina
  29. Una ricetta splendida: ricca di sapori e profumi che fanno tanto casa :)
    Buona domenica.

    RispondiElimina
  30. Ciao Dona, avevo capito di cosa si trattava :) a forza di bazzicare il tuo blog imparerò le cose fondamentali del tuo dialetto.... intanto questa teglia è una meraviglia, fai una distribuzione per le regioni? io sono in fila e aspetto il turno. Bacione

    RispondiElimina
  31. ciao Donaflor,
    che meraviglia!!
    con il profumo dei ricordi della tua nonna.
    BRAVISSIMA.
    Un bacio dalle 4 apine

    RispondiElimina
  32. Che meraviglia di ricetta, piena di sapori e di bellissimi ricordi..

    RispondiElimina
  33. Che dire .... un piatto strepitoso ;)

    RispondiElimina
  34. solo guardandolo mi fa venire fame!! deve essere di una bonta' unica:)
    ti abbraccio forte

    RispondiElimina
  35. Sogno ad occhi aperti questa gustosa "tiedd"!!Aspetto il bel tempo per andare in campagna e prepararla...è tutta una altra cosa con il cosiddetto forno di campagna o meglio conosciuto come"fuoc sott e fuoc sop". A presto,peppe.

    RispondiElimina
  36. In Toscana cuoiciamo i fagioli (rigorosamente nel coccio) nel forno a legna. E sono troppo più buoni di quelli lessati su fornello.
    Non avevo mai sentito parlare però di orecchiette (o pasta in generale) cotta in forno a legna nel coccio. Bisogna proprio provare perché secondo me ne vale la pena... :-)
    Buona settimana.

    RispondiElimina
  37. Somiglia tanto agli anelletti al forno siciliani...dei cari amici me li hanno portati qui in Lombardia...non vedo l'ora di prepararli...buonissimi! Complimenti!

    RispondiElimina
  38. ti giuro che questo è il mio primo ricordo della Puglia!!! spaziali!!!

    RispondiElimina
  39. Che buone queste orecchiette e che ricordi, che profumi ... bellissimo post ! complimenti !

    RispondiElimina
  40. Semplicemente grazie.
    Queste orecchiette sono una meraviglia ( ed anche le fotografie!!!!).

    RispondiElimina
  41. Che meraviglia!! tesoro ci credo che da piccola l'adoravi!! io non le ho mai mangiate fatte così ma già so che l'amore è nato!!
    Una ricetta splendida, immagino già il profumino...GNAM!!!
    bravissima!!
    bacionii

    RispondiElimina
  42. Una receta llena de sabores y aromas me encanta,abrazos y abrazos.

    RispondiElimina
  43. Spettacolare!! Che buone, un coccino tentatore.
    Un abbraccio.ciao.

    RispondiElimina
  44. Un piatto buonissimo e d'altronde con le ricette della tradizione non si sbaglia quasi mai.
    A quando la prossima?

    RispondiElimina
  45. semplicemente uno spettacolo!!! solo a leggere gli ingredienti mi viene l'acquolina!! bacio

    RispondiElimina