Passa ai contenuti principali

Triglie al cartoccio




Adoro tutto il pesce ma... le triglie sono i pesci che più mi fanno sentire il sapore di mare!!!
Queste al cartoccio...veloci veloci....saporite saporite!


Ingredienti:

triglie
prezzemolo tritato
buccia di limone grattuggiato
fettine di limone
un po di sale e pepe
un filo di olio extravergine di oliva

Procedimento:

Pulite le triglie come al solito, adagiatele su carta da forno e condite con un filo di olio, prezzemolo tritato, un pò di sale e pepe, buccia di limone grattuggiato e qualche fettina  sottile di limone.
Chiudete il cartoccio e infornate a temperatura alta  per 20 o 30 minuti, attenzione ...la carne non deve staccarsi dalla spina centrale durante la cottura!

Commenti

  1. Le triglie mi sono simpatiche, peró non le ho mai preparate perché non sapevo come. Ora mi segno la tua ricetta e la prossima volta che le trovo non me le faccio scappare. Grazie e a presto, Babi

    RispondiElimina
  2. Le triglie non mi fanno impazzire perchè hanno troppe spine, ma queste sembrano saporite... e poi fanno bene!

    RispondiElimina
  3. Un piatto delizioso e leggero, perfetto!!!!!

    RispondiElimina
  4. Concordo pienamente..le triglie in assoluto danno proprio il profumo di mare!!!e al cartoccio trovo diano il meglio del loro sapore!!bravissimaaaaaaaaaa. P.S. E' pur vero che la vigilia di Natale mi stavo strozzando con una delle loro spinette ma...continuano a piacermi :-DDDD

    RispondiElimina
  5. Da provare, complimenti per il blog mi unisco al tuo blog.
    A presto

    RispondiElimina
  6. Che sapore queste triglie! Le adoro, specialmente in questa versione!Ciao

    RispondiElimina
  7. Ciao, come vedi ho accettato il tuo invito! Grazie per il tuo commento, sei stata molto carina! ^-^ Ti seguo con piacere anch'io da oggi, ho sbirciato un po' nel tuo blog e sono rimasta affascinata dalla semplice eleganza con cui lo curi! Ho anche visto che sei di Bari... sai che per metà sono barese anch'io?! Mia madre è proprio una tua conterranea, sposata da quasi 35 anni con un napoletano! A presto!

    RispondiElimina
  8. Anche io adoro il pesce, molto più della carne! Queste triglie devono essere favolose!!

    RispondiElimina
  9. Le triglie al cartoccio...che bbone!!! ;)

    RispondiElimina
  10. i pesci al cartoccio sono buonissimi, peccato che a casa fanno un sacco di storie per i pesci con le spine....uffa!!!!!!!!!!!!!!!1

    RispondiElimina
  11. che meraviglia queste triglie... complimenti

    RispondiElimina
  12. Ciao! Piacere di conoscerti, ti seguo!

    RispondiElimina
  13. Che bel vedere, ottimo e sano piatto!!!
    Baci

    RispondiElimina
  14. ma lo sai che non ho mai fatto le triglie?! eppure mi sembrano cosi' buone... da provare! baci

    RispondiElimina
  15. Ciao grazie per essere passata, ottima ricetta, buona e salutare.
    Mi unisco ai tuoi lettori. Un bacio.
    L.

    RispondiElimina
  16. Mi piace questa ricetta,veloce e gustosa!!
    grazie per la visita baci

    RispondiElimina
  17. ricetta semplicissima...ma sicuramente un ottimo modo di cucinare il pesce e di gustarlo al meglio :-)

    RispondiElimina
  18. buone!!!!! io le faccio con arance e olive, anche :)

    RispondiElimina
  19. Finalmente ti ho trovata :D:D dal mio blog non riuscivo ad entrare nella tua pagina :( ma c'è l'ho fatta :D:D BElla ricetta cara!! :) Notte!!

    RispondiElimina
  20. ho cominciato a cucinare il pesce da poco e le triglie ancora mi mancano, devono essere buonissime! baci

    RispondiElimina
  21. Grazie della visita ; mi unisco anche io al tuo blog e sicuramente ti seguirò. Complimenti per i tuoi deliziosi post. A presto

    RispondiElimina
  22. Che belle queste triglie...io mica sapevo che al cartoccio si potevano fare..! Io faccio l'orata così con la differenza che uso l'ariosto che metto in pancia al pesce e sopra senza sale perchè è già salato..poi uguale uguale al tuo! Semplice ma saporitissimo.

    RispondiElimina
  23. Buonissime le triglie poi cucinate in questo modo ancora piu' saporite!!!!Un abbraccio e buona giornata!!!

    RispondiElimina
  24. Ho pure io una ricetta da pubblicare a base di triglia ed arancia... ma dopo le tue splendide foto... la mia pare un toast uauauauaua!!! bravissimaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa :D

    RispondiElimina
  25. Anche a me piacciono molto le triglie che hanno una carne delicata e fine e ottima l'idea di cucinarle al cartoccio..
    Grazie per la visita graditissima!!

    RispondiElimina
  26. Buone le triglie...e cucinate così ancora di più!!!
    Complimenti!!!! felice di conoscerti.....da oggi ti leggo volentieri...
    A presto

    RispondiElimina
  27. Carissime amiche...grazie grazie grazie...per i vostri meravigliosi comemnti! Siete tutte stupende!
    Un abbraccio a tutte!!!

    RispondiElimina
  28. Ciao piacere di conoscerti, complimenti per il blog e per le ricetti che mi piacciono molto....condivido con te l'amore per il pesce (ho letto della pesca in gommone...che meraviglia!)

    RispondiElimina
  29. Ciao Donaflor..ti ho trovata finalmente...eccomi! Che bel blog...le tue foto mi lasciano a bocca aperta..mi sono fermata qui..le troglie mi piacciono in modo particolare poi abitando al mare..il pesce fresco non manca. Il pollo all'americana..devo avere più tempo...con calma mi leggo un po' di cosette! Buona serata e grazie delle tue visite!!

    RispondiElimina
  30. Ciao Donaflor,
    credo che in me debbano prevalere le mie origini siciliane, perché nonostante io sia milanese e cresciuta lontano dal mare (fino qualche anno fa non l'avevo neanche quasi mai visto!) adoro qualsiasi tipo di pesce :-D
    Questo Natale mi sono dilettata a fare e regalare barattoli di ogni tipo e genere con conserve, sali e olii aromatici, tra cui anche per condire il pesce.
    Se vuoi sbirciare qui (sale limone e rosmarino):
    http://creativapergiocoeperpassione.blogspot.com/2011/12/adorabili-cesti-natalizi.html
    e qui (olio al limone):
    http://creativapergiocoeperpassione.blogspot.com/2011/12/altre-chicche-per-natale.html

    Sara

    RispondiElimina
  31. Bella ricetta così non le ho mai provate, mi segno la ricetta!!

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

La Faldacchea di Turi

In Puglia , l'organizzazione del  matrimonio è ancora, per la maggior parte delle coppie, un rito al quale fa sempre piacere dedicarsi!  Imprescindibile per il giorno più bello, il giorno del " Si, lo voglio "! "Paese che vai...usanze che trovi", e questo detto vale anche per la cerimonia dei matrimoni pugliesi, piccoli dettagli e piccole tradizioni che si differenziano da paese a paese e che si tramandano da generazioni!  La promessa di matrimonio, l'abito  della sposa che in alcuni paesi viene donato dalla suocera, mentre la mamma della sposa regala la camicia con eventuali bottoni gemelli al futuro sposo, e poi scegliere le partecipazioni e gli inviti per la chiesa e il ricevimento, gli addobbi floreali, la scelta dei testimoni, le fedi, la location per la festa, le bomboniere, la musica, i pranzi e le cene (spesso interminabili) con il cibo che circola attorno al rituale e con la cucina tipica pugliese che la fa da padrona!  Oggi la Puglia

Zuppa di pesce in bianco (Ciambotto in bianco)

Buon anno! Da oggi riparte la rubrica de L'Italia nel piatto che per questo appuntamento di gennaio ha pensato ad un tema ideale per questo periodo. Durante le feste di Natale e Capodanno, fra aperitivi, pranzi e cene, si sa, ne approfittiamo per fare grandi scorpacciate delle delizie tipiche delle feste, ma ora è giunto il momento di dedicarci a piatti più leggeri per una maggiore assimilazione del cibo e per farci sentire più in forma. Il  tema di oggi è appunto: " Zuppe e minestre...dopo le feste ", piatti leggeri e poco dispendiosi della cucina di tutti i giorni! Un piatto leggero per eccellenza è la " zuppa di pesce in bianco ", un piatto saporito che ci

Le amarene sciroppate

Buon inizio settimana carimissimi amici! In estate mi piace dedicarmi alla preparazione di conserve di frutta  varia ...in inverno è poi piacevole assaporare e sentirne il loro profumo...! Tra marmellate e frutta sciroppata ...insomma è bello e comodo avere in dispensa una bella scorta da usare per dolci o da consumare così ...magari anche su un bel gelato! Ingredienti: 1 kg. di amarene 1 kg. di zucchero 100 gr. di alcool Procedimento: Lavare e sgocciolare le amarene. Poi eliminare i noccioli ( non buttateli...si può fare un ottimo liquore di amarene) e mettere le amarene in un boccaccio grande. Aggiungere lo zucchero  e l'alcool, chiudere e riporre in dispensa , giornalmente agitare il boccaccio fino a quando lo zucchero si è sciolto completamente . In frigo poi si conservano perfettamente.

Fegato all'arancia

Fegato all'arancia Il fegato all'arancia è una preparazione semplice e veloce per portare a tavola un secondo gustoso e saporito. E' questo il mio contributo per la rubrica mensile dell'I talia nel piatto , questo appuntamento è dedicato alle ricette con gli ingredienti meno nobili: scarti di verdura di stagione, pane raffermo, ossa, cotiche, orecchie e zampetti di maiale, ecc..  Un abbinamento insolito per un piatto tipico regionale ma sfogliando il solito libro di Luigi Sada "La cucina pugliese" sono rimasta sorpresa dal titolo di questa ricetta in dialetto salentino " Fegatu de maiale cu lu portacalli " (portacallu - dal nome del Portogallo, da cui proviene l'albero) ovvero "Fegato di maiale con l'arancia! Il fegato lo mangio e lo adoro soprattutto se si tratta dei famosi "gnumarelli" tipici pugliesi, non sono altro che involtini di interiora  (fegato, polmone e rognone) stretti all'interno del budello dell'agnello,

CUCINA PUGLIESE: Polpo con le patate al forno

La puntata di oggi della rubrica L'Italia nel piatto è dedicata ad un tema che adoro: Sagre di pesce e piatti con pescato. Vivendo in un paese di mare ho la fortuna di avere sempre a disposizione pesce fresco appena pescato, due passi...ed ecco il porto dove il pomeriggio si può ammirare l'arrivo dei pescherecci carichi di prelibato bottino! E' una scena bellissima che si perpetua ogni giorno e che non mi stanco mai di meravigliarmi ogni volta! Il polpo per i baresi, qualsiasi sia il modo di prepararlo, è sempre amato ed apprezzato...gustato crudo poi è il massimo, ne ho già parlato altre volte! Per questo appuntamento vi propongo il polpo con le patate al forno, un piatto tipico barese, un piatto dal profumo irresistibile di mare, gustosissimo e che con la cottura in forno lo rende leggero e sano! Un abbraccio MILENA Ingredienti: 3 polpi da 250 g. circa cad. 700 g. di patate qualche pomodorino ciliegia 2 spicchietti di aglio prez