lunedì 12 novembre 2012

CUCINA REGIONALE PUGLIESE: Recchjetedde e cc'ìme de rape che l'alìsce

Buongiorno a tutti carissimi!


Prima di tutto devo fare un ringraziamento speciale alle 2 carissime amiche del blog " 2 Amiche in cucina " per aver donato a tutte noi della Rubrica Cibo e Regioni questo graditissimo premio che, secondo il suo creatore, questo premio vuole riconoscere il valore di ogni blogger , per il suo impegno nella trasmissione di valori culturali, etici, letterali e personali.
La loro motivazione è che noi tutte della Rubrica ci impegniamo a tenere in vita ricette ricche di tradizioni e storia che potrebbero scomparire!

E allora UN GRANDISSIMO GRAZIE DI CUORE...care amiche in cucina!!!
E con il cuore dedico questo premio a tutte le donne e, perchè no...anche a qualche maschietto...che con amore, passione, dedizione e spesso anche sacrifici... si impegnano in cucina!!!


-------------------------------------------------------------------
Ed ora eccoci qua...l'avventura continua e questo nuovo appuntamento della  RUBRICA REGIONALE vi farà scoprire ancora una volta le delizie delle nostre regioni italiane!
Siamo in pieno autunno...e  Babi e Renata, le nostre care guide, hanno pensato bene di portarci in giro a scoprire i piatti tipici regionali a base di verdure!
In questa stagione ci possiamo davvero sfiziare con la verdura...ottimo alimento, sano, leggero e che si presta  tantissimo a svariate preparazioni...insomma la verdura fa bene alla salute, impariamo a mangiarne sempre di più e insegniamo pure ai piccoli a gustarla!

Il tema di questa settimana: VERDURE INVERNALI

e allora...forza, andiamo subito a sbirciare  le ricette che hanno preparato in tutte le regioni:

CALABRIA:   Maccarruni  chi brocculi ‘ffucati di Rosa ed Io (http://rosaantonino.blogspot.it/ )
CAMPANIA:  Pizza con friarielli e salsiccia di Le Ricette di Tina (http://blog.giallozafferano.it/ricetteditina/ )
SICILIA: Pasta con i broccoli di Cucina che ti Passa (http://www.cucinachetipassa.info/)
TOSCANA: Minestrone di verdure di Non Solo Piccante (http://www.nonsolopiccante.it/)
LOMBARDIA: Verze imbracate di L’Angolo Cottura di Babi (www.langolocottura.it)
VENETO: Tagliatelle alla trevisana di Semplicemente Buono (www.semplicebuono.blogspot.com/)
FRIULI VENEZIA GIULIA: Capuzi garbi di Nuvole di Farina (http://nuvoledifarina.blogspot.com/)
PIEMONTE: Cardi di Re Carlo Alberto   di La Casa  di  Artù (http://lacasadi-artu.blogspot.com/)
EMILIA ROMAGNA: Torta di patate di Zibaldone Culinario (http://zibaldoneculinario.blogspot.com/)
TRENTINO ALTO ADIGE:   Ciapus Cott di A Fiamma Dolce  (http://afiammadolce.blogspot.it/)
PUGLIA: Recchietèdde e ccìme de rape che l’alìsce di Breakfast da Donaflor (http://breakfastdadonaflor.blogspot.it/)
LAZIO:   A tutta indivia... per un bel risotto tutto romano e per gli aliciotti della  cucina ebraico-romanesca di Chez Entity (http://elly-chezentity.blogspot.it/)
LIGURIA:  suppa de scucuzun e cou neigro  di Un’arbanella di Basilico  http://arbanelladibasilico.blogspot.it/
UMBRIA: Crostini di cavolfiore con l’olio nuovo di 2 Amiche in Cucina (http://amichecucina.blogspot.it/)   
MARCHE: Olive marinate di La Creatività e i suoi Colori (http://lacreativitaeisuoicolori.blogspot.it)
ABRUZZO:   Cioffa mbriica di In Cucina da Eva (http://blog.giallozafferano.it/incucinadaeva/ )
VALLE D’AOSTA: “Zuppa alla valdostana con cavolo e fontina, Verdure sotto sale per l’inverno” di L’Appetito Vien Mangiando (http://cinzia-lappetitovienmangiando.blogspot.it/)
SARDEGNA:  Melanzanzane ripiene carne e pecorino sardo di Vickyart  Arte in Cucina (http://blog.giallozafferano.it/vickyart/)
BASILICATA:   Ciambotta di Pasticciando con Magica Nanà (http://blog.giallozafferano.it/sognandoincucina/)
MOLISE:Mestecanza  di Mamma Loredana (http://lacucinadimamma-loredana.blogspot

E qui nella mia cucina:

RECCHJETEDDE E CCIME DE RAPE CHE L'ALISCE
ORECCHIETTE E CIME DI RAPE CON LE ALICI





Le cime di rape....si tratta di una verdura squisita invernale, caratteristica della Puglia e precisamente della zona intorno a Bari, ed ancora a sud fino a Fasano.
Le migliori sono quelle coltivate a Modugno e a Fasano. Più dolci le prime, un poco amarognole le altre, ma entrambe ugualmente squisite.
Si mangiano in genere al posto della minestra, le rape lesse calde, un piatto davvero sano e condite con abbondante olio extra vergine molto buono... si gustano in tutto il loro sapore.
Ma se vogliamo arrichire il gusto ed ecco che troviamo le rape stufate...e le famose orecchiette con le cime di rape... che ve lo dico a fare, sono uno dei piatti più famosi della cucina pugliese.
Ormai come quasi tutti i piatti poveri di una volta vengono riproposti in tutti ristoranti tipici della zona!!!
E a casa mia si mangiano rape almeno una volta a settimana e alla vigilia di Natale... non devono mancare assolutamente sulla nostra tavola...rape a volontà ma...ogni volta non bastano mai!!!

Ho già postato questo piatto agli albori del mio blog...ma ho pensato di riproporlo per questa Rubrica perchè è un piatto che merita di essere conosciuto!!!
























Ingredienti:

Per la versione classica : 
2 kg. di cime di rape
400 g. di orecchiette
2 o 3 acciughe salate
olio extra vergine di oliva q.b.
1 spicchio di aglio
peperoncino (a piacere)
sale

Procedimento:

Pulite le rape togliendo le foglie grandi, asportare i gambi, lasciando le foglie più tenere e tutte le cimette, lavarle bene  in acqua fredda.
Prendere le acciughe salate, lavarle per togliere il sale e spinarle, mettere in una  padella abbastanza capiente,  abbondante olio evo...non siate parsimoniosi..., lo spicchio intero di aglio, che se volete poi toglierete e  il peperoncino, fate scaldare un pò e aggiungete le acciughe che dovranno disfarsi, a fuoco basso senza bruciare.
Mettere a lessare le rape in  acqua salata in ebollizione, mettendo prime le foglie, fatele appassire per qualche minuto e poi  aggiungete le cimette, che dovranno restare belle quasi intere . Scolate e tenete da parte.
Nella stessa acqua dove avete cotto le rape mettere a lessare le orecchiette che scolerete un pò al dente.
A questo punto prendete le rape e le orecchiette lesse e versate tutto nella padella delle acciughe,  fate saltare delicatamente sul fuoco e impiattate. 

Per la versione con pomodorini a ciliegina o al filo,preparare un sughetto con olio evo 1 spicchio di aglio, qualche pomodorino a ciliegina  o al filo, peperoncino e  acciughe.
Dopo che scolate cime di rape e orecchiette, saltate il tutto nella padella del sughetto.

Per una versione dietetica...ma ugualmente buona...lessare le cime di rape e le orecchiette e appena scolate condirle solo con abbondante e ottimo olio evo a crudo.




mercoledì 7 novembre 2012

Brownies...rimedio assicurato

Vi capita mai, specialmente di sera , una irrefrenabile voglia di... di dolce....!
Eh...si che vi capita....dai confessate...su su dite la verità golosone!!!
Beh...l'altra sera...e cavolo...un biscottino...niente, un cioccolatino...niente, l'ultima tortina...eh fregata in pieno, fuori tutto!
E allora che si fa?
Ma i Brownies...i famosi dolci americani! Era da tempo che volevo provarli...ecco... ingredienti semplici e procedimento super veloce!!!! E golosità assicurata al cento per cento!!!
Lo so....non sono niente di nuovo...chissà quante di voi li avranno già gustati, ma per me che è stata la prima volta...davvero una sorpresa!

La ricetta l'ho presa da un sito americano...l'avevo messo nei segnalibri ma dopo aver formattato il pc....perso!!!






















Ingredienti:

150 gr. di cioccolato  a pezzi ( io fondente al 70%)
113 gr. di burro a pezzi

2 cucchiai da tavola di polvere di cacao ( io amaro)

200 grammi di zucchero bianco ( la prossima volta di canna)

1 cucchiaino di estratto di vaniglia puro

3 uova di grandi dimensioni

95 grammi di farina 00

1 pizzico di sale

125 grammi di scaglie di cioccolato (opzionale) ( io senza)


Procedimento:

Preriscaldate il forno a 180°.
In un pentolino sciogliete  a bagnomaria il cioccolato e il burro. Togliete da fuoco e aggiungete il cacao e lo zucchero.
In una ciotola sbattete con la frusta le uova ad una la volta, aggiungete l'estratto di vaniglia, la farina, il pizzico di sale  e le scaglie di cioccolato se volete.
Versate l'impasto in un tegame rettangolare ( il mio da 20x26cm.)  con il fondo ricoperto da carta da forno e infornate a 180° per 20- 30 minuti, non di più, prova stecchino che deve uscire appena unto.

giovedì 1 novembre 2012

Tortine alle mele

Buongiorno e buona festa di OGNISSANTI a tutti!!!

Il tempo...davvero buffo,  ieri  pioggia, vento e freddo...velocemente cambio di stagione, e oggi invece....?
Caldooooo!!!
E mio marito che spera ancora di fare un ultimo bagno a mare!!! Ma si può? Ormai siamo a Novembre e la sera comunque è freddo!!! Mah....!!!

Ieri sera  divertimento in discoteca con gli amici della scuola di ballo...ballato e spiluccato ...in allegria e oggi relax totale!!!

Vi lascio con queste tortine alle mele...semplici, morbide e gustose, ideali per la prima colazione !!!
























VI AUGURO UNA SPLENDIDA GIORNATA!!!

Ingredienti:

125 g. di farina 00
75 g. di zucchero di canna
75 ml. di latte
50 g. di burro
1 uovo
1/2 bustina di lievito Pan degli Angeli
1 mela a cubetti con 1 cucchiaio di zucchero di canna
1 pizzico di cannella
zucchero in granella
zucchero a velo
cioccolato fondente fuso per decorare 

Procedimento:

Amalgamare gli ingredienti, aggiungendo per ultimo il lievito e la mela tagliata a cubetti piccoli e lasciata precedentemente a macerare per un pò con un cucchiaio di zucchero di canna.
Versare nei pirottini per metà, decorandone alcuni con zucchero in granella  e infornare a 160° per circa 20 - 30 minuti.
Sfornare e decorare le altre tortine a piacere con cioccolato fondente e spolverizzare con zucchero a velo.