lunedì 17 settembre 2012

CUCINA REGIONALE PUGLIESE: Le Panzaròtte chjine

Carissimi amici buongiorno e ben ritrovati nella nostra consueta Rubrica Regionale!!!

Oggi puntata speciale.......l'Italia  Unita....siiiii finalmente tutte le regioni della nostra splendida penisola fanno parte di questa fantastica avventura in giro per l'Italia per gustare sapori...colori e profumi di ogni regione!!!
Ma che bello...la Rubrica da oggi è al completoooooo!!!!
Le  regioni che si sono aggiunte in questo viaggio sono:
la Sardegna di  Vickyart  Arte in Cucina (http://blog.giallozafferano.it/vickyart/)
la Basilicata di Pasticciando con Magica Nanà (http://blog.giallozafferano.it/sognandoincucina/)
il Molise  di La Cucina di Mamma Loredana (http://lacucinadimamma-loredana.blogspot.it)
E allora un grandissimo BENVENUTO a Vicky...Nanà...Loredana!!! 
Felicissima di avervi con noi...vi divertirete un mondo!!!
E un grazie di cuore a Babi e Renata...nostre guide insostituibili!!!

Il tema di questa settimana è: I ripieni (dolci o salati)


E voi tutti pronti a seguire questo viaggio in giro per tutta L'Italia...eh siii oggi possiamo finalmente dire tutta l'Italia...?

CALABRIA:      Pipi chini di Rosa ed Io (http://rosaantonino.blogspot.it/ )
CAMPANIA: Danubio rustico napoletano ripieno   di Le Ricette di Tina (http://blog.giallozafferano.it/ricetteditina/ )
SICILIA: Totani ripieni  di Cucina che ti Passa (http://www.cucinachetipassa.info/)
TOSCANA: Cannelloni alla toscana di Non Solo Piccante (http://www.nonsolopiccante.it/)
LOMBARDIA:   I casoncelli di L’Angolo Cottura di Babi (http://www.langolocottura.it)
VENETO: Calamari ripieni alla veneziana  di Semplicemente Buono (http://www.semplicebuono.blogspot.com/)
FRIULI VENEZIA GIULIA: Caramai ripieni di Nuvole di Farina (http://nuvoledifarina.blogspot.com/)
PIEMONTE:   Agnolotti piemontesi di La Casa di Artù(http://lacasadi-artu.blogspot.com/)
EMILIA ROMAGNA: Gli Anolini ….detti Anvei   di Zibaldone Culinario (http://zibaldoneculinario.blogspot.com/)
TRENTINO ALTO ADIGE:     Tirtlen “Tutres” di A Fiamma Dolce  (http://afiammadolce.blogspot.it/)
PUGLIA: Le Panzaròtte chjine   di Breakfast da Donaflor (http://breakfastdadonaflor.blogspot.it/)
LAZIO:  Due paste ripiene della mia città : Ravioli di ricotta e i "carcioncini" della tradizione ebraica di Chez Entity (http://elly-chezentity.blogspot.it/)
LIGURIA:    I fratti  di Un’arbanella di Basilico  http://arbanelladibasilico.blogspot.it/
UMBRIA:  Piccioni  ripieni   di 2 Amiche in Cucina (http://amichecucina.blogspot.it/)
MARCHE:Cozze ripiene     di La Creatività e i suoi Colori (http://lacreativitaeisuoicolori.blogspot.it)
ABRUZZO:     Peperoni ripieni all'abruzzese di In Cucina da Eva (http://blog.giallozafferano.it/incucinadaeva/ )
VALLE D’AOSTA:     Tortine di patate e cotolette alla valdostana di L’Appetito Vien Mangiando (http://cinzia-lappetitovienmangiando.blogspot.it/)
SARDEGNA:    Torta salata ripiena di salsicce e patatate, sa panada sarda   di Vickyart  Arte in Cucina (http://blog.giallozafferano.it/vickyart/)
BASILICATA:    Calzoni ripieni di ricotta e cannella   di Pasticciando con Magica Nanà (http://blog.giallozafferano.it/sognandoincucina/)
MOLISE:  I casciatelli alla molisana      di La Cucina di Mamma Loredana (http://lacucinadimamma-loredana.blogspot.it)

 La mia ricetta: 
Le Panzaròtte chjine (I Panzerotti ripieni)

I nostri Panzerotti...come la nostra focaccia...cibo da strada e ghiottoneria tra le più conosciute della cucina Pugliese, starei per dire che sono un poco come la pizza per la cucina Napoletana!!! troppo buoniiiii!!!
Il nostro Panzerotto è rigorosamente fritto ...solo  fritto...certo che si fa anche al forno...ma è tutta un'altra storia! Si mangia bollentissimo...eh si che bisogna stare attenti alle scottature di mozzarella...ma è di una goduria unicaaaaa!!!
Per noi sono un rito immancabile nelle serate con amici...la famosa Panzerottata...tutti corrono, e che dire poi per strada...le pizzerie ne friggono a vagonate!!! Li mangiamo sempre,con gli aperitivi, a pranzo, a cena...beh li mangerei anche a colazione!!!
E se per caso vi trovate nel mio paese, Mola di Bari, il giorno di S. Caterina, 25 Novembre, non pensate di mangiare altro...si in questo giorno, per tradizione in tutte le case  si friggono solo Panzerotti!!! 
Quando c'era ancora mia suocera, che si chiamava appunto Caterina, impastava anche 4 o 5 kg. di farina...che bei ricordi...e noi tutti ad aiutarla...chi faceva le palline...chi stendeva...chi riempiva...chi friggeva e chi....mangiava alla grande, era una giornata allegrissima in famiglia!!!
Anche se il classico Panzerotto è quello che vi posto cioè con mozzarella e pomodoro, le varianti per i ripieni sono diverse: con cipolle lunghe (sponzali) recótte ascquànde (ricotta piccante), con carne, prosciutto, olive, ecc.

Insomma ragazzi...sono davvero degni di essere conosciuti!!!

 







 
E queste frittelline vuote fatte con gli avanzi di pasta e spalmate di  recótte ascquànde (ricotta piccante) ? eh no no...queste mio marito le pretende ogni volta!!!



Ingredienti:

Per la pasta:

1/2 kg. di farina 00
1 cubetto di lievito di birra
1/2 cucchiaio scarso di sale fino
1 cucchiaino di zucchero
2 cucchiai di olio evo
acqua tiepida q.b.

Per il ripieno:

pepe
350 g. di mozzarella asciutta
pomodori pelati q.b.
olio di semi di arachidi per friggere
Procedimento:

Fare la fontana di farina, aggiungere sale, zucchero, olio evo e lievito sciolto in poca acqua tiepida, lavorare con acqua tiepida fino a far diventare l'impasto bello liscio, nè troppo duro e nè troppo morbido. 
Formare delle palline poco più grandi di una noce, coprire con un canovaccio e mettere a lievitare.
Quando saranno raddoppiate, stendere in tanti dischetti, poggiare su ognuno mozzarelle  e pomodori tagliati a pezzettini, un pò di pepe.
Ripiegare il dischetto e saldare bene i bordi l'uno con l'altro, in modo che non si aprano durante la cottura, tagliare con la rotellina l'eccesso di massa.
Poi friggerli in abbondante olio bollente. Quando avranno un bel colore dorato, i panzerotti saranno cotti e si porteranno in tavola ben caldi

Ps: mettete il ripieno e chiudete a poco la volta , man mano che friggete, perchè con il tempo potrebbe fuoriuscire del liquido dai panzerotti che poi una volta calati nell'olio schizzerebbe!

48 commenti:

  1. Che spettacolo!! Li ho assaggiati e sono strepitosi, i tuoi poi sono venuti perfetti. Sono contenta per il successo di questa rubrica, l'ho seguita dall'inizio e la trovo davvero molto interessante. Brave tutte e benvenute alle nuove Regioni.

    RispondiElimina
  2. Ma quanto sono buoni questi panzerotti!!!!! Golosissimi e buonissimi!!!! Bravissima!!! un abbraccio Cinzia

    RispondiElimina
  3. goduriosi!! mamma miaaa li voglioooooooooooo ottimi di sicuro! complimenti!

    RispondiElimina
  4. E io qui ti volevo!! Ti ricordi che ti dissi che spesso da ragazza sono stata ospite di una famiglia di Polignano a mare. Quando andavamo le donne si mettevano tutte insieme a fare chili e chili di panzerotti proprio in nostro onore!! Un sapore e un profumo ineguagliabili, con tanta e tanta allegria. E tutte quelle coperte ... per tenerli al calduccio per la lievitazione!!! Uno spettacolo, una goduria per me!!!

    RispondiElimina
  5. *__* io questi li amo! Li trovo buonissima ma non sapevo che erano di origine Pugliese!
    noo adesso li voglio assolutamente!
    Bravissima tesoro!!!!
    complimenti ed un buon inizio settimana!!
    bacioni

    RispondiElimina
  6. Degni di essere preparati e soprattutto mangiati...buoni!!!

    RispondiElimina
  7. moo... che voglia che mi hai fatto venire stamattina!sono spettacolari immagina che sento il profumo della mozzarella e del pomodoro!!!complimenti bellissime foto ed ottima ricetta e concordo con te quando dici che il panzerotto vero è quello fritto!!!un abbraccio, Peppe.

    RispondiElimina
  8. Come ne vorrei uno!!!Stupendi e buonissimi.Ciao.

    RispondiElimina
  9. Uhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh, ammazza troppo buoniiiiiiiii!!!!!!!!Mile, ascolta....tuo marito deve fari unastatuaaaaaaa!!!!!:DDDDDD E santo cielo, sei bella, dolce, simpatica e cucina da Diooooooooooo!!!!!!! Anche questa ricetta è spettacolare!!!!!!Vengo ad addentarlaaaaaa:DDDDDD Un grande abbraccio!!!!!

    RispondiElimina
  10. Che bontà!!
    E adesso chi se la sente mia figlia??? E' da una vita che me li chiede e io nicchio sempre, adesso però, con la tua ricetta, so che avrò qualcosa in più da offrirle!! ( e ne sarà molto felice!!)

    Grazie per l'accoglienza è bellissimo essere con tutte voi!

    ciao loredana

    RispondiElimina
  11. che goduria! piccanti o no sono buonissimi! certo ke fritti son tutta un'altra cosa!! ciao cara!

    RispondiElimina
  12. No vabbè, devo rifarli quanto prima, questi panzerotti parlano mia cara!!!!

    RispondiElimina
  13. Cosa vedono i miei occhi!!! Senti tesoro, se bisogna "rovinarsi" allora meglio farlo con il fritto (per me è letteralmente irresistibile). ok, saranno sicuramente squisiti anche al forno, ma il fritto è tutta un'altra cosa!
    La prossima volta che faccio la pizza in casa voglio provarli. Da noi si frigge solo la pasta, senza alcun ripieno.
    Un bacione.

    RispondiElimina
  14. non ho mai provato quelli originali, sembrano deliziosi!

    RispondiElimina
  15. Adoro queste delizie fritte!!! e la farcitura così golosa!!! che bello rispolverare le ricette della tradizione con questa nostra raccolta. Poi ora che l'Italia è tutta unita è ancor piu bello vero???

    RispondiElimina
  16. Ma come mi piace l'idea che da te siano diventate delle femminucce: LE panzarotte ;) Adesso me le mangio con molto più gusto!!! Scherzi a parte, sono davvero una goduria, hai ragione che vale la pena di mangiarle a qualunque ora. Un abbraccio a presto

    RispondiElimina
  17. era da tanto che cercavo un ricettina a cui affidarmi per fare questi deliziosi panzerotti, che adoro, come tutta la cucina di strada.
    proverò i tuoi, sicuro!

    RispondiElimina
  18. Questa ricetta è da provare ..i vostri panzerotti li adoro, quando andavo a Milano all'università ricordo un locale vicino al Duomo che ne preparava di favolosi e quindi era un appuntamento regolare, almeno 1 volta alla settimana...che bei ricordi..chissà se c'è ancora, dovrò verificare! un bacione grande!

    RispondiElimina
  19. Che bontà!! Da divorare con gli occhi..... Evviva le nostre grandi tradizioni regionali,e complimenti...... Saluti...

    RispondiElimina
  20. o mamma mia che visione paradisiaca!!complimentiii fantasticiii

    RispondiElimina
  21. che panzerotti!! io sono sicura che mi scotterei da quanto vorrei mangiarli subito!!!! che bello pero' fare le serate tra amici e parenti con queste cosine sfiziose:-)
    un bacione

    RispondiElimina
  22. Non ci crederai ma proprio ieri li abbiamo mangiati come aperitivo in un ristorante e abbiamo cercato di studiarli bene per capire come erano fatti; in particolare ci chiedevamo che tipo di impasto era. Adesso ci hai risolto il problema. Ottima ricetta e bellissime foto.
    Elisa e Laura

    RispondiElimina
  23. Mi sono già tutta "ingolosita" nel leggerti ma poi a vedere le foto c'è davvero da correre da te!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Troppo buoni e troppo fritti per rimanere indifferente
    Complimenti tesoro!!!!!!!!!!!!
    Complimenti alla Puglia e alle sue magiche ricette!!!!!!!!!!!!!!
    Un bacione e buona settimana

    RispondiElimina
  24. Uhh mamma mia!! Vederli a quest'ora è da svenimento... me li immagino appena fritti e belli bollenti... irresistibili! Se solo fossi un po' più vicina! Grazie carissima e buona settimana, Babi

    RispondiElimina
  25. mamma che tentazione....da mangiare tutti tutti...

    RispondiElimina
  26. concordo con te certe bontà devono essere rigorosamente fritte, la cottura in forno sembra togliergli tanto gusto. questi me li preparo, sono veramente deliziosi. Un bacione

    RispondiElimina
  27. eh siiii!!!!... proprio vero il panzerotto è solo fritto!!!e io mi farei quella coppettina!!!buoni!!!un bacione!

    RispondiElimina
  28. Carissima, queste cose non si fanno, mi hai fatto venire una voglia di panzerotti! Quasi quasi stasera impasto! Che brava ti sono venuti una meraviglia! Un abbraccio!

    RispondiElimina
  29. mamma mia e che bontà questi panzarotti!!! :P
    buona settimana

    RispondiElimina
  30. Con questa uscita ci rovinate il metabolismo... che buoni che devono essere!!!

    RispondiElimina
  31. Bellissima questa rubrica, c'è tantissimo da scoprire e da imparare!!! :)
    Che meraviglia la tua proposta!!!!! C'è da leccarsi i baffi solo a guardarli, non oso pensare all'assaggio... bontà divina!!!!!!
    Bravissima!!!!!!
    Un bacione enorme e a presto!!!!!

    RispondiElimina
  32. uhh che bei ricordi!! Da quanto tempo non li mangio!! sono bellissimi e buonissimi

    RispondiElimina
  33. hai ragione, fritti sono più buoni, se dobbiamo goderci una delizia, facciamolo alla grande, un bacio

    RispondiElimina
  34. meravigliosi uno tir l'altro ottima idea sfiziosa

    RispondiElimina
  35. Ma sono favolosi!!
    Cosa darei per mangiarne uno ora!!!
    Un abbraccio e a presto Carmen

    RispondiElimina
  36. quante splendide ricette, siete tutte bravissime!!!!!

    RispondiElimina
  37. che meraviglia, una specialità regionale golosissima, grazie per la ricetta che salvo per la prossima cena, sono troppo appetitosi. baci. mony

    RispondiElimina
  38. mamma mia..come si puo' non amare una golosita' del genere!!
    baci

    RispondiElimina
  39. buoniiiiiiiiiiiiiiiii, complimenti!!!

    RispondiElimina
  40. Miiiiii!!Spettacolo!!! Li adoro, bravissima!
    Un bacione, ciao!

    RispondiElimina
  41. eh si!! quando si fà peccato bisogna farlo grande! se fritto deve essere che fritto sia!!!!!!!!!!!!
    Buoni, buoni, buoni!!!!!!!!!!!!!!!!!
    bacioni!!!

    RispondiElimina
  42. dei panzerotti decisamente super golosi daltornde se devono essere pieni lo devono essere anche nel gusto, complimenti

    RispondiElimina
  43. che bello sarebbe stato "lavorare" a quattro mani con tua suocera!!! Io sarei come tuo marito... vengo a fare una panzerottata da voi???
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  44. Buoni,buoni buoni, da una pugliese come me,non possono mancare dalla mia tavola!

    RispondiElimina
  45. Da nativa barese, sò bene di cosa parliamo. Da qualche anno la celiachia mi ha ridotto le occasioni per assaggiarli, ma ho deciso di farmi ispirare dalla tua ricetta e proverò a rifarli gluten free.
    A presto per l'esito dell'ardito esperimento,
    Ellen
    P.s. Molto chic il tuo blog!Seguo...

    RispondiElimina
  46. Complimeti! Sei bravissima!
    Mi è venuta fame a vedere tutte queste belle foto!

    RispondiElimina